IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Pausa Caffé, vi presento Marco Marsilio foto

Il senatore Marco Marsilio a Pausa Caffé, alla vigilia del tavolo nazionale del centrodestra per la definizione della candidatura in Regione.

Alla vigilia del tavolo nazionale, il senatore Marco Marsilio ospite di Pausa Caffé con il direttore Roberta Galeotti.

Dal Gran Caffé di viale Corrado IV, la diretta con il senatore Marco Marsilio, il più quotato tra i papabili candidati in quota FdI alla presidenza della Regione Abruzzo. Questa sera l’incontro decisivo sul tavolo nazionale, che dovrebbe definire una volta per tutte la questione. «Noi siamo pronti da un mese» ha sottolineato il senatore Marsilio, che ha smentito possibili veti di Forza Italia sulla rosa attualmente sul tavolo (lo stesso Marsilio, Morra e Foschi), nonostante le parole del coordinatore Nazario Pagano a margine dell’ultimo incontro con Berlusconi.

Per quanto riguarda le motivazioni della scelta relativa all’assegnazione di FdI all’Abruzzo, il senatore Marsilio ha sottolineato: «Dopo il Lazio, la nostra è la regione che ha raggiunto i risultati più significativi per quanto riguarda il partito; dove amministriamo siamo sempre leali con gli alleati, è normale che in questo equilibrio ci sia anche il nostro diritto di rappresentanza alla guida della coalizione. L’Abruzzo è stato indicato come priorità da Giorgia Meloni e abbiamo personalità politiche di qualità per vincere, come abbiamo dimostrato a L’Aquila, dove in molti consideravano debole la candidatura di Biondi, che è stato invece l’arma vincente per tutto il centrodestra. Pensiamo che questo possa essere replicato anche su scala regionale».

Per quanto riguarda la rosa dei candidati, Marsilio ha ricordato: «Abbiamo proposto tre profili differenti, Massimiliano Foschi per la società civile “vera”, non un politico che si reinventa civico (un riferimento puramente casuale?, ndr), un esponente del partito con robusta esperienza istituzionale anche in Regione come Giandonato Morra e il sottoscritto. Ho avuto il piacere e l’onore dagli amici abruzzesi che mi hanno chiesto disponibilità in tal senso, per un segnale di attenzione per l’Abruzzo, in ottica nazionale».

Per quanto riguarda la crisi interna al gruppo aquilano, Marsilio ha commentato: «L’Aquila ha la fortuna di avere un sindaco come Biondi, assessori come Carla  Mannetti e consiglieri come De Matteis e gli altri, il mio è un appello al senso di responsabilità e della misura. È normale discutere, però queste discussioni vanno fatte seriamente e responsabilmente, bisogna essere all’altezza del proprio ruolo in un partito che ha l’onore e l’onere di guidare la città e magari prossimamente anche la Regione».

Il video dell’intervista.

X