IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Al Ridotto bissa la Fortuna dei Commedianti foto

"La Fortuna con la effe maiuscola" torna al Ridotto il 1° Dicembre alle 21. Dopo il notevole successo della prima di settembre, l'Associazione Culturale "I Commedianti" L'Aquila ripropone lo spettacolo di Eduardo De Filippo ed Armando Curcio. Uno spettacolo annoverabile fra i capolavori del teatro napoletano.

“La Fortuna con la effe maiuscola” torna al Ridotto il 1° Dicembre alle 21.

Dopo il notevole successo della prima di settembre, l’Associazione Culturale “I Commedianti” L’Aquila  ripropone lo spettacolo di Eduardo De Filippo ed Armando Curcio “La Fortuna con la effe maiuscola”.

Uno spettacolo annoverabile fra i capolavori del teatro napoletano.

la fortuna con la f maiuscola

Sabato 1 Dicembre 2018 alle 21 tornano in scena, quindi, la famiglia Ruoppolo con amici e antagonisti per una serata all’insegna del divertimento.

La “Fortuna con l’effe maiuscola” è una commedia in tre atti,  in dialetto napoletano, scritta nel 1942 da Eduardo De Filippo in collaborazione con Armando Curcio.

Rappresentata per la prima colta il 24 marzo 1942 al Teatro Alfieri di Torino.

La vicenda narrata prende corpo in un umile, malandato e gelido appartamento di un quartiere popolare e degradato della Napoli del secondo dopoguerra, quello dove il protagonista trascorre una vita afflitta da fame, freddo, umidità e da una continua lotta per la sopravvivenza accanto alla devota moglie Cristina e al loro figlio adottivo Erricuccio, ragazzo a dir poco strampalato e bizzarro. Completano il quadro di questo folcloristico ed esilarante spaccato di vita quotidiana numerosi altri stravaganti personaggi che popolano il condominio dei protagonisti e invadono continuamente la loro modesta dimora: si va dall’immancabile portiera pettegola ed invadente alla moglie fedifraga che approfitta delle trasferte di lavoro del facoltoso marito per cornificarlo, dagli avvocati traffichini che sfruttano la povera gente per portare a termine i propri sordidi propositi fino ai ricchi borghesi completamente insensibili nei confronti della condizione di disagio e sconforto delle classi sociali più sfortunate.

Talvolta il destino percorre dei sentieri imperscrutabili ed accade che, in un’esistenza avvolta da uno sconfortante alone di miseria e disillusione, si spalanchi improvvisamente uno spiraglio di speranza: è proprio questa la fortuna con l’effe maiuscola che giunge, impensabile e travolgente, ad investire la vita del povero Giovanni Ruoppolo.

Il prezioso e inconfondibile umorismo venato di amarezza che contraddistingue le commedie di Eduardo De Filippo, in questa circostanza coadiuvato nella stesura della pièce dal commediografo e giornalista Armando Curcio, ci offre una comicità mai volgare, che regala innumerevoli risate al pubblico ma al contempo lo induce alla riflessione, narrando una fatica di vivere il quotidiano che travalica il tempo e lo spazio, proiettando la Napoli del secondo dopoguerra nell’attuale contesto socio-culturale, paragone quanto mai azzeccato e veritiero vista la difficoltà sempre crescente di innumerevoli famiglie a raggiungere la fine del mese e il sempre più diffuso impoverimento morale e culturale del nostro paese.

 

Interpreti: Antonella De Felice, Serena Renzullo, Mario Verdoliva, Roberto Fusco, Umberto Ajraldi, Marianna Cimini, Valentina Battistelli, Franco Esquilino, Alessio Ciccone, Francesca Leoncini, Emanuela Gentilini, Sergio Marziani, Velia Giuliani, Mario Celi, Stefano Picella.

per la regia di Roberto Fusco e Sergio Marziani.

 

Per info e prenotazioni: 3388966916/3476272626

 

[a.p.]

X