IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Cercansi gli angeli di Collemaggio

Per la rubrica "Dillo al Capoluogo" oggi raccogliamo la testimonianza di un'anziana signora che cerca i suoi angeli che l'hanno aiutata nella concitazione di un brutto incidente accaduto nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio, a L'Aquila.

Domenica sfortunata per un’anziana signora aquilana che è stata aiutata da due studentesse di Medicina a Collemaggio

Una signora di 80 anni è scivolata, domenica scorsa, sulle gradinate della Basilica di Santa Maria di Collemaggio, proprio su quel gradino che dalla riapertura della Basilica sta facendo collezione di scivoloni e capitomboli. L’anziana signora, non avendo forse notato il cartello che avvisa di fare attenzione al gradino, è scivolata sul gradino d’ingresso ed è caduta a terra. La caduta è stata molto  violenta ed ha causato quella che poi, in ospedale, sarà diagnosticata come frattura del femore. Non da meno è stato lo spavento della signora che ha quasi perso conoscenza ed ha avuto un attacco di panico, forse una contrazione della gabbia toracica, che le ha fatto perdere i sensi e sudare freddo.

Collemaggio, cercasi angeli

La signora però, di quei momenti concitati, ricorda molto bene le due studentesse di medicina che sono intervenute immediatamente in soccorso ed hanno chiamato il 118 che, dalle 12.30, è arrivato verso le ore 13.00. Insieme alle due aspiranti dottoresse, ci sono stati due “angeli rugbisti” che hanno aiutato la signora a rialzarsi e a tranquillizzarsi, cercando di tenerla seduta e di farle riprendere coscienza. «Adesso – racconta la sventurata al Capoluogo.it vorrei che questi ragazzi si facessero avanti per permettermi di ringraziarli come meritano. Ho avuto molta paura in quei momenti e loro, insieme alle studentesse di medicina, sono stati davvero gentili nell’aiutarmi»

Se questi “angeli di Collemaggio” volessero farsi avanti, la Redazione del Capoluogo mette a disposizione i propri canali social e telefonici.

“Dillo al Capoluogo” è la rubrica in cui potete raccontare tutto quello che non va attraverso il tradizionale indirizzo di posta elettronica: ilcapoluogo@gmail.com oppure attraverso il servizio di messaggistica WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook – IL CAPOLUOGO D’ABRUZZO.

X