IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Alternanza scuola lavoro, l’alleanza con il comune

Verranno presentati Giovedì 29 Novembre all'Auditorium i risultati dell'alternanza scuola-lavoro che ha coinvolto gli studenti del Liceo Scientifico e la struttura comunale della Ricostruzione privata.

Alternanza scuola-lavoro, giovedì 29 all’Auditorium dimostrazione dei risultati del lavoro congiunto studenti-Ricostruzione privata

I risultati di un progetto sull’alternanza scuola-lavoro, che ha visto protagonisti gli studenti dell’Istituto Superiore “Andrea Bafile” e la struttura comunale della Ricostruzione privata, saranno illustrati nel corso di un’iniziativa che si svolgerà giovedì 29 novembre, all’auditorium del Parco, a partire dalle 16. La manifestazione porta il titolo “Dall’Alternanza all’alleanza. Buone pratiche di alternanza scuola-lavoro” e prevede una prima parte dedicata al racconto di questa esperienza e una seconda parte consistente nella somministrazione di un questionario al pubblico, con successivo dibattito. L’obiettivo della giornata è fornire al Ministero dell’Istruzione elementi utili per una revisione del programma di alternanza scuola-lavoro, che possa includere le opinioni dei principali attori coinvolti, studenti in primis.

L’esperienza in questione è stata condotta dal Comune dell’Aquila e dal liceo scientifico “Andrea Bafile” durante l’anno scolastico 2017-2018 (da marzo a giugno) ed era finalizzata all’ottimizzazione del processo lavorativo interno al settore Ricostruzione privata. Gli studenti – del terzo e quarto anno dell’istituto in questione – durante le ore di alternanza, hanno prodotto un cortometraggio che verrà proiettato proprio durante questo evento.

«Le fasi del progetto – ha spiegato l’assessore alle Politiche educative e scolastiche, Francesco Cristiano Bignotti – avevano, come obiettivo, lo sviluppo delle competenze personali in base alle peculiarità di ogni alunno, che potessero giovargli sia in campo scolastico che lavorativo. In dettaglio, tali fasi prevedevano l’analisi del processo lavorativo con le capacità e le conoscenze di cui si dispone, il confronto delle proprie idee con il gruppo di lavoro, l’identificazione della criticità nel processo lavorativo, l’elaborazione delle idee volte al miglioramento del processo lavorativo, la sperimentazione dell’applicazione e lo sviluppo di azioni volte a migliorare il processo lavorativo scelto dai ragazzi tra quelli elaborati nel precedente punto e una relazione su tutto il lavoro svolto tramite il video che è stato realizzato e che giovedì sarà presentato all’auditorium»

Ad oggi il risultato ottenuto per l’amministrazione è quello di aver identificato dei nuovi percorsi che hanno portato a ridurre il tempo di lavorazione del pagamento dei Sal intermedi della Ricostruzione privata di tecnici, ditte e amministratori di condominio.

«Gli anni della scuola superiore – ha aggiunto Bignotti – sono tra i più formativi della vita di una persona, anni in cui la crescita individuale e culturale di ciascuno subisce una sferzata generale e si gettano le basi per le future scelte. Siamo orgogliosi come amministrazione comunale di poter contribuire all’accrescimento cognitivo dei ragazzi del nostro territorio anche tramite i percorsi di alternanza scuola-lavoro basati su progetti con un’impostazione volta alla conoscenza vera dei processi amministrativi. L’interazione tra i ragazzi e i dipendenti comunali è stata sinergica ed ha permesso di arrivare ad un arricchimento per entrambe le parti interessate. Queste azioni, soprattutto se messe in pratica con questo tipo di impostazione, nuova ed originale, permettono ai ragazzi delle scuole superiori di conoscere processi complessi, come quelli che si svolgono all’interno di un’amministrazione pubblica, dando anche la possibilità di comprendere meglio quali siano le criticità e le potenzialità della nostra città. E’ importante anche esportare le buone pratiche come possibili modelli ed in questa ottica è stata organizzata la giornata di approfondimento di giovedì».

X