IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Schiarite, nuovo peggioramento in serata previsioni

A partire da stasera-notte formazione di un minimo depressionario sulle regioni centrali che richiamerà masse d’aria fredda dai vicini Balcani che determineranno una nuova generale diminuzione delle temperature e persino il ritorno della neve sui nostri rilievi intorno ai 900-1000 metri ma, tra martedì e mercoledì, quota neve in calo intorno ai 600-800 metri.

Schiarite nelle prossime ore ma la tendenza è verso un nuovo peggioramento a partire da stanotte e nella giornata di martedì con sensibile calo delle temperature.

La nostra penisola continua ad essere interessata dall’arrivo di sistemi nuvolosi di origine atlantica che, in queste ultime ore, hanno raggiunto anche la nostra regione, favorendo rovesci diffusi sul settore occidentale e piogge sul versante orientale, mentre temporali di forte intensità hanno colpito il Salento e la Calabria, dove si sono verificati persino due tornado. Nelle prossime ore assisteremo ad un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche con ampie schiarite anche sulla nostra regione, ma la tendenza è verso un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione che, a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione che, a partire da stasera-notte, raggiungerà la nostra penisola, favorendo la formazione di un minimo depressionario sulle regioni centrali, in spostamento verso il meridione entro mercoledì mattina, richiamando masse d’aria fredda dai vicini Balcani che determineranno una nuova generale diminuzione delle temperature e persino il ritorno della neve sui nostri rilievi intorno ai 900-1000 metri ma, tra martedì e mercoledì, quota neve in calo intorno ai 600-800 metri, anche se si tratterà di una fase temporanea in attesa di un nuovo miglioramento delle condizioni atmosferiche dalla tarda mattinata di mercoledì. Tra giovedì e venerdì sembra probabile la rimonta di un promontorio di alta pressione che, se confermato, favorirà un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso con ampie schiarite nel corso della mattinata ad iniziare dal settore occidentale dove, tuttavia, saranno possibili banchi di nebbia, specie nelle valli interne dell’Aquilano e della Marsica, in diradamento durante le ore centrali della giornata. Dal tardo pomeriggio-sera è previsto un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dal settore occidentale, in estensione verso le restanti zone in nottata, con precipitazioni in intensificazione, specie nelle prime ore della giornata di martedì. L’arrivo dell’aria fredda favorirà il ritorno della neve sui nostri rilievi, in calo entro la serata-nottata intorno ai 600-800 metri, specie sui rilievi che si affacciano sul versante adriatico; da mercoledì atteso graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche.

Temperature: Stazionarie o in temporaneo aumento nei valori massimi.
Venti: Deboli dai quadranti occidentali con occasionali rinforzi sulle zone montuose.
Mare: Generalmente mosso.

meteo

(Giovanni De Palma – abruzzometeo.org)

X