IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

75 anni fa l’Eccidio dei Limmari

75 anni fa l'Eccidio dei Limmari di Pietransieri, compiuto dai nazisti il 21 novembre 1943. Morirono 128 persone: unica sopravvissuta una bimba di 7 anni. Oggi le commemorazioni, studenti sul treno della memoria

75 anni fa l’Eccidio dei Limmari di Pietransieri, compiuto dai nazisti il 21 novembre 1943 nella frazione del comune di Roccaraso.

In località bosco di Limmari i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, di cui 60 donne, 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani.

prefetto_Alecci_e_Virginia_Macerelli

Nella foto, l’ex Prefetto dell’Aquila Francesco Alecci con l’unica sopravvissuta di quella strage, Virginia Macerelli durante la cerimonia di commemorazione del 2013. Virginia Macerelli aveva sette anni nel 1943: la madre le fece da scudo, salvandole la vita.

Saranno circa 400 gli studenti che stamattina saliranno sul “Treno della Memoria”, il viaggio da Sulmona a Roccaraso a bordo della Transiberiana d’Italia promosso nell’ambito delle celebrazioni per il 75esimo anniversario dell’Eccidio dei Limmari di Pietransieri.

Un’iniziativa che vede in prima fila il Comune di Roccaraso in collaborazione con la Fondazione FS Italiane, l’Associazione “Le Rotaie” di Isernia e l’Istituto Alberghiero “De Panfilis” di Roccaraso.

“Sarà un viaggio carico di significato, un vero e proprio percorso educativo – ha spiegato il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donatogli studenti visiteranno il Sacrario e successivamente i casolari dove 75 anni fa si è verificata questa terribile strage, partecipando alla manifestazione commemorativa insieme alla nostra comunità. Nei giorni scorsi – ha ricordato il sindaco Di Donato – abbiamo promosso un importante convegno con giuristi e storici di altissimo livello proprio perché siamo convinti della necessità di trasferire la memoria storica di questi eventi alle nuove generazioni.

Eccidio dei Limmari, presto un Parco della Memoria

“Il prossimo passo sarà la realizzazione del Parco della Memoria a Pietransieri” concludeil sindaco di Roccaraso. “Un progetto sul quale stiamo lavorando come amministrazione comunale e che presto trasformeremo in un’area di grande valenza storica e culturale”.

Un anno fa la storica sentenza del Tribunale di Sulmona che ha condannato la Germania : oltre 5 milioni di euro alle vittime e 1,6 milioni al Comune di Roccaraso.

Nelle motivazioni si spiega che: “la verità è che una simile strage fu resa possibile proprio dalla sistematica accondiscendenza, quando non dalla sollecitazione, da parte dei vertici dell’esercito tedesco di tali atti di assassinio, sterminio, deportazione e violazione della vita privata ai danni della popolazione civile e con il dichiarato fine di contrastare qualsivoglia pericolo alla supremazia tedesca”.
E che lo sterminio degli abitanti di Pietransieri fu, “più cinicamente, lo strumento attraverso il quale l’esercito tedesco, intimorito dall’avanzare delle avanguardie alleate, fece piazza pulita dei civili ancora presenti nella fascia di sicurezza”.

X