IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Sanità pubblica e privata, oggi il convegno

I tagli dell'austerity alla sanità hanno messo a dura prova il sistema pubblico sanitario italiano, ne parlano oggi diversi esperti nel convegno organizzato da Abruzzoweb

Sanità pubblica e privata, se ne parla oggi con Abruzzoweb a Palazzo Fibbioni

Tutto pronto per il convegno dal titolo “Sanità pubblica tra privati e austerity. Le bugie sullo ‘stato di salute’ del sistema sanitario nazionale e i rischi di un suo smantellamento”, organizzato dal quotidiano digitale AbruzzoWeb.it, che si terrà all’Aquila domani, sabato 17 novembre alle ore 15.30, nella Sala “Rivera” di Palazzo Fibbioni in via San Bernardino n.1.

 

Sanità, ecco i relatori

I relatori saranno Francesco Carraro, avvocato e scrittore, e Massimo Quezel, patrocinatore stragiudiziale, autori del libro “Salute S.p.a. La sanità svenduta alle assicurazioni. Il racconto di due insider”, pubblicato a settembre da ChiareLettere.

Nel corso del convegno, che andrà in diretta video sulla pagina Facebook di AbruzzoWeb.it, sarà toccato anche il delicato e sempre infuocato tema del project financing per gli ospedali in Abruzzo. L’evento sarà moderato dal conduttore radiofonico aquilano Vanni Biordi.

Sanità, ecco gli interventi

Al convegno interverranno ufficialmente, tra gli altri, Guido Quintino Liris, vice sindaco dell’Aquila e dirigente medico della Asl n.1 di Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Alessandro Grimaldi, segretario regionale dell’Anaao Assomed e direttore dell’Unità operativa di Malattie infettive dell’Ospedale “San Salvatore” dell’Aquila, Marco Valenti, docente dell’Università dell’Aquila e direttore del Centro di riferimento regionale per l’Autismo, Venanzio Gizzi, presidente nazionale di Assofarm-Farmacie Comunali e presidente dell’Unione Europea delle Farmacie Sociali, Sara Marcozzi, consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Mauro Febbo, consigliere regionale di Forza Italia, i sindacalisti Carmine Ranieri (Cgil), Vincenzo Traniello (Cisl) e Milhem Chaled (Nursind), Marco Fars, esponente di Prc-Sinistra europea, Alfonso De Amicis, esponente di EuroStop, Antonio Felice, esponente del Partito comunista Abruzzo.

Sanità, vittima dei tagli feroci da austerity

«Quello della sanità – spiega Carraro, uno degli autori – è un settore che nel corso degli anni è stato sottoposto a feroci tagli da austerity, da spending review, specie a causa dei diktat dell’Unione Europea. Ci hanno sempre ripetuto che il nostro è un Paese con una spesa pubblica, anche nel campo sanitario, fuori controllo. Invece, i dati e i numeri specie dal 2008 in poi dicono l’esatto contrario. E, più in generale, l’Italia non è mai stata ‘spendacciona’, ma sempre in media con il resto d’Europa».

«Sulle bugie scritte, dette e ripetute sulla sanità pubblica in Italia, ossia sullo stato di salute del sistema sanitario nazionale io e Quezel abbiamo le idee chiare, ma fino a qualche tempo fa non era così. Da professionisti impegnati soprattutto nei casi di responsabilità professionale medica, la nostra idea era abbastanza negativa in merito. Per questo volevamo produrre un testo che parlasse dei tanti danni prodotti nella sanità pubblica, parliamo di circa 30 mila denunce l’anno per un ammontare complessivo annuo di circa un miliardo di euro».

X