IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Terremoto, un’esercitazione da 43mila persone

Avezzano, prevista per il 13 gennaio 2019 una maxiesercitazione per 43mila persone. Verranno simulate le evacuazioni della popolazione in caso di sisma nelle aree di raccolta.

Avezzano, prevista per il 13 gennaio 2019 una maxiesercitazione per 43mila persone.

Nel giorno del terremoto che nel 1915 devastò la Marsica, un allarme sveglierà Avezzano e frazioni per una maxi esercitazione della Protezione Civile talmente importante e ingente da non essere mai stata organizzata prima in Italia.

Verranno simulate le evacuazioni della popolazione in caso di sisma nelle aree di raccolta.

Gli allarmi e le sirene comunali suoneranno per dare l’adunata agli abitanti della Marsica.

Una segreteria generale ad hoc coordina da mesi l’organizzazione presso il Comune di Avezzano. Alla sua guida la segretaria generale Manuela De Alfieri.

Come riporta Il Centro, sono impegnati nell’organizzazione 22 esperti che frequentano il Master di II livello “Official of disaster and emergency management”. Il master è stato ideato dal Centro Studi Edimas.

Verranno distribuiti ospuscoli e depliant nelle scuole primarie e secondarie di Avezzano. Verrà fornito agli studenti anche un questionario di protezione civile e una ricetrasmittente.

Soddisfatto del progetto attivato dall’Università dell’Aquila anche il sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis, simbolo della macchina comunale chiamata a risposte concrete in caso di calamità naturali.

Potranno essere acquisite notizie in merito alla maxiesercitazione, nella sezione Exercise 2019 sul sito istituzionale del Comune a questo link.

X