IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Catastrofi naturali, Regioni seguono consigli Abruzzo

Prevenzione delle catastrofi naturali, il Comitato delle Regioni accoglie gli emendamenti della Regione Abruzzo.

Prevenzione delle catastrofi naturali, il Comitato delle Regioni accoglie gli emendamenti della Regione Abruzzo.

I due emendamenti, presentati nell’Assemblea plenaria dell’8 e 10 ottobre 2018, mirano ad inserire tra gli obiettivi del nuovo programma Life anche quello di rafforzare le sinergie tra le strategie di resilienza ai cambiamenti climatici e la riduzione del rischio di disastri naturali ad essi connessi anche con l’introduzione di soluzioni tecniche quali un metodo univoco di analisi del rischio di catastrofi naturali.

L’emendamento si inserisce nell’ambito dello studio svolto dal gruppo di lavoro Calre ‘Calamità naturali’, coordinato dal Presidente di Pangrazio.

“Si tratta di una importante previsione che consentirà tramite il programma Life di aprire la strada al finanziamento di progetti che mirano alla prevenzione delle catastrofi naturali, introducendo anche un metodo univoco per le analisi del rischio”, spiega Di Pangrazio.

Inoltre il Comitato delle Regioni, nella stessa sessione plenaria, ha fatto proprio in maniera integrale l’emendamento presentato dal Presidente Di Pangrazio in sede Sedec (VI/038) alla proposta di Regolamento che istituisce un’Autorità europea del lavoro.

“L’emendamento – aggiunge il Presidente – intende inserire un rappresentante delle autorità regionali degli Stati membri nel consiglio d’amministrazione dell’Autorità europea del lavoro. Tale rappresentante è nominato dal Comitato delle Regioni tra i membri provenienti dagli Stati membri nei quali la competenza legislativa in materia di politiche del lavoro è condivisa con le Regioni”.

L’emendamento, riproduce una delle osservazioni regionali alla citata proposta di Regolamento europeo, approvate con risoluzione della Quarta Commissione consiliare n. 19/2018.

X