IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Tiburtina, consiglio straordinario in trasferta foto

Spostamento terminal bus ad Anagnina, manifestazione a Tiburtina con consiglio comunale straordinario.

Spostamento terminal bus ad Anagnina, manifestazione con  consiglio straordinario.

Come annunciato dal Capoluogo, l’Abruzzo intero si è mobilitato contro la decisione della giunta capitolina di spostare il terminal dei bus extraurbani – nazionali, internazionali ed extraregionali – da Tiburtina ad Anagnina.

A piazzale Marconi attorno alle 11 è iniziata la manifestazione di protesta preliminare al consiglio straordinario nella sala meeting della stazione.

consiglio comunale tiburtina
consiglio comunale tiburtina

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, presentato dal consigliere Roberto Santangelo (capogruppo L’Aquila Futura) e sottoscritto anche da altri consiglieri, avente come oggetto “No alla delocalizzazione dell’autostazione Tiburtina per i mezzi adibiti alle linee di trasporto pubblico interregionali, nazionali e internazionali all’interno del nodo Anagnina”.
Il documento impegna il sindaco affinché “si faccia portavoce, presso la giunta capitolina, di modificare l’atto deliberativo con il quale è stata approvata la  delocalizzazione dell’Autostazione per i mezzi adibiti alle linee di trasporto pubblico interregionali, nazionali ed internazionali all’interno del nodo Anagnina”. Chiede altresì “di rilanciare le infrastrutture strategiche, in particolare l’ipotesi di un collegamento ferroviario con la capitale”.

È stata inoltre approvata, sempre all’unanimità, una mozione, a firma della consigliera Ersilia Lancia (Fratelli d’Italia), anch’essa relativa a “Delocalizzazione dell’autostazione Tiburtina per i mezzi adibiti alle linee di trasporto pubblico interregionali, nazionali e internazionali all’interno del nodo Anagnina”. Attraverso l’atto il Consiglio comunale “esprime preoccupazione e contrarietà per la scelta di spostamento del Terminal Autobus da Tiburtina e chiede che il sindaco prosegua nelle azioni già intraprese a tutela degli utenti aquilani, ponendo in essere ogni azione necessaria per contrastare la scelta di cui alla delibera numero 189 del 16 ottobre 2018 della giunta capitolina, valutando, ove necessario, un eventuale ricorso al Tribunale amministrativo regionale per l’impugnazione dell’atto”. Chiede, inoltre, “di attivarsi presso il competente Ministero affinché, convocato un tavolo con i rappresentanti degli enti locali e i rappresentanti di interessi diffusi, il Governo ponga la questione del collegamento su ferro tra l’Abruzzo e il Lazio tra le priorità delle sue azioni”.
Al termine della seduta il presidente del Consiglio comunale Roberto Tinari, consiglieri e assessori si sono uniti alla manifestazione di protesta, in relazione alla vicenda dello spostamento del Terminal, che si è svolta nel piazzale della stazione Tiburtina.

Presenti il presidente vicario della Regione Giovanni Lolli, il consigliere regionale con delega alla mobilità Maurizio Di Nicola, l’onorevole Stefania Pezzopane, il senatore Gaetano Quagliariello, il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, il presidente del consiglio comunale dell’Aquila Roberto Tinari, il vice sindaco dell’Aquila Guido Quintino Liris, gli assessori Emanuele Imprudente, Carla Mannetti, Annalisa Di Stefano, Francesco Cristiano Bignotti, tutti i consiglieri comunali di L’Aquila, il sindaco di Tornimparte Giacomo Carnicelli, il sindaco di Scoppito Marco Giusti, sindacalisti della Uil.

È intervenuta anche la Baltour in sostegno della manifestazione.

X