IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

USRA e USRC, Vacca ‘Nessun rischio paralisi’

I nuovi vertici di Usra e Usrc saranno individuati quanto prima. Intanto si lavora a una soluzione transitoria per assicurare la massima continuità al lavoro degli uffici. Lo rende noto Gianluca Vacca.

L’Aquila. Vacca: governo al lavoro per nuovi vertici Usra-Usrc, nessun rischio paralisi e allarmismo ingiustificato.

“Il governo è al lavoro per individuare la figura che prenderà il posto dell’ingegner Romano Fabrizi a capo dell’Usra, nonché il nuovo responsabile dell’Usrc. L’iter ha evidentemente i suoi tempi tecnici, come del resto è già accaduto in passato, ma non c’è alcun rischio paralisi. L’allarmismo da parte di alcuni è assolutamente ingiustificato”.

Così il sottosegretario al Mibac con delega alla ricostruzione per i beni culturali e le attività culturali de L’Aquila e delle zone colpite dal sisma, Gianluca Vacca, che è in costante contatto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri per le questioni riguardanti la ricostruzione.

“L’impegno del governo per superare le croniche criticità nella ricostruzione de L’Aquila dovute al precedente esecutivo è totale, la nomina dello stesso Fabrizi alla guida della struttura tecnica della Presidenza del Consiglio che si occupa della ricostruzione per il sisma 2009 ne è una prova. I nuovi vertici di Usra e Usrc saranno individuati quanto prima, seguendo l’iter previsto dalla normativa, intanto stiamo lavorando a una soluzione transitoria per assicurare la massima continuità al lavoro degli uffici, affinché le attività legate alla ricostruzione non subiscano alcun rallentamento. Anche di questo abbiamo parlato con Fabrizi in un proficuo incontro che abbiamo avuto ieri. Non si capisce perciò, o forse si capisce fin troppo bene, l’agitarsi di alcuni sindaci e di alcuni esponenti del Pd, a cominciare dal presidente vicario della Regione Lolli, che evidentemente sono già in campagna elettorale e quindi alimentano sterili e strumentali polemiche. La verità – conclude Vacca – è che abbiamo ereditato una situazione disastrosa alla quale, dopo anni di promesse non mantenute, stiamo rimediando con la concretezza dei fatti”.

X