IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Parcheggio San Bernardino, Archeoclub preoccupato

Il progetto che prevede un parcheggio interrato a San Bernardino è 'vecchio e con gravi criticità', soprattutto inerenti l'accesso da via Fortebraccio. L'Archeoclub chiede al Comune maggiore partecipazione dei cittadini

Il progetto che prevede un parcheggio interrato a San Bernardino è “vecchio, con gravi criticità” e serie conseguenze su un’area di particolare pregio artistico e paesaggistico-ambientale.

L’Archeoclub si dice preoccupato in una nota nella quale chiede al Comune maggiore partecipazione in merito alla realizzazione del parcheggio interrato di San Bernardino.

L’Archeoclub, si legge, non è contrario a priori:

Come associazioni civiche riteniamo importante il potenziamento dell’offerta di posti auto a servizio e nei pressi del centro cittadino, in particolare per favorirne sempre più la pedonalizzazione. Ma intendiamo manifestare preoccupazione per la ripresa di un progetto vecchio, con gravi criticità, e per le conseguenze che l’opera prevista potrebbe avere su un’area di particolare pregio artistico e paesaggistico-ambientale.

Nel progetto del parcheggio – datato 1999 e che era in corso di attuazione tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009 – erano previsti infatti accessi dalla piazza stessa e dalla sottostante via Fortebraccio. È proprio su questo ultimo accesso che l’Archeoclub esprime i propri dubbi.

“In particolare temiamo l’impatto paesaggistico legato all’accesso da via Fortebraccio (via medievale), e ci chiediamo in particolare:
– come inciderebbe sulla collina alberata che affianca la gradinata monumentale di San Bernardino?
– La visuale della Basilica verrebbe compromessa irreparabilmente a causa dell’impatto visivo dell’opera?
In mancanza di una conoscenza del progetto ci poniamo questi ed altri interrogativi che provengononon solo da noi ma anche da tanti cittadini preoccupati e che a noi si rivolgono da settimane.”

Associazioni e singoli cittadini vengano fatti partecipi del progetto, chiede l’Archeoclub:

“Chiediamo quindi all’Amministrazione comunale che nelle ulteriori fasi del processo partecipativo previsto vengano coinvolte attivamente le associazioni e i singoli cittadini: chiediamo in particolare che per il progetto del parcheggio multipiano di San Bernardino, così come per altri progetti di particolare impatto sulla città, sia attivato al più presto un percorso di partecipazione per acquisirne la piena conoscenza e di conseguenza per poter analizzare e discutere le  roposte progettuali e individuare soluzioni condivise dalla più ampia parte possibile della cittadinanza, di cui le associazioni civiche si fanno spesso portavoce su richiesta degli stessi cittadini. Confidiamo nella sensibilità e disponibilità dell’Amministrazione comunale a voler raccogliere le esigenze di partecipazione attiva che provengono «dal basso».

X