IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Celebrazioni 4 Novembre, ecco il programma

A cento anni dalla guerra l'Esercito organizza a L'Aquila la commemorazione ufficiale.

Esercito celebra il 4 Novembre a 100 anni dalla fine della Grande Guerra

E’ passato ormai un secolo da quel 4 Novembre 1918, quando il Generale Diaz lesse alla radio il Bollettino della Vittoria. Una guerra fratricida tra popoli europei che diede però vita, nei fatti, alla costruzione sociale del popolo italiano. Ecco come la ricorda il Comando Militare Esercito “Abruzzo”:

«Il 4 novembre 1918, con l’entrata delle truppe italiane vittoriose a Trento e Trieste, dopo quasi tre anni e mezzo di battaglie, aveva termine la Grande Guerra, che segnò il raggiungimento della completa unità nazionale. Cinque milioni di uomini appartenenti a tutte le classi sociali furono chiamati alle armi e combatterono gomito a gomito vivendo sofferenze ai limiti dell’umana sopportazione. In questa giornata, s’intende ricordare tutti coloro che hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di Paese e di Patria e per l’attaccamento al dovere: valori immutati nel tempo per i militari di allora come per quelli di oggi. Come tradizione, anche quest’anno, in occasione del 4 Novembre, si svolgeranno in Abruzzo una serie d’iniziative per consolidare l’incontro fra i cittadini e le istituzioni militari e civili dello Stato.»

Ecco il programma del 4 Novembre a L’Aquila

– alle 09.45, presso la Chiesa di Cristo Re, in via Crispi, S.E. Card. Giuseppe PETROCCHI celebrerà la Santa Messa in suffragio dei Caduti in servizio e per la Patria.

– alle 11.00, cerimonia di commemorazione presso il Monumento ai Caduti, alla Villa Comunale, con deposizione di una corona d’alloro da parte del Prefetto di L’Aquila, Dottor Giuseppe LINARDI, e resa degli onori da parte di un picchetto armato interforze (Esercito, Marina Militare, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria e Vigili del Fuoco).

A seguire, il Gen. B. Giuseppe DI GIOVANNI, Comandante Regionale dell’Esercito, consegnerà una Bandiera Nazionale ai rappresentanti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Amedeo d’Aosta”, al fine di  rafforzare, anche nelle giovani generazioni, i sentimenti di unità, identità ed appartenenza alla
Nazione.

Caserme Aperte per gli aquilani

Infine, nel contesto dell’iniziativa “Caserme Aperte”, dalle ore 09.00 alle ore 17.00, la cittadinanza potrà accedere alla:
Caserma “Pasquali”, in Strada Statale 80 n.1, sede del 9° Reggimento Alpini, ove sarà possibile visitare il Museo Storico del Reggimento e una mostra statica di mezzi/materiali in dotazione, tra cui quelli del Battaglione “Vicenza”, unità multifunzione di recente costituzione che, nell’ambito dell’impiego duale della Forza Armata in occasione di pubbliche calamità, opera seguendo l’imperativo “di più insieme”, in sinergia con le altre istituzioni e dimostrandosi una risorsa pronta e flessibile per la sicurezza dei cittadini;

Caserma “Mar. Magg. Medaglia d’Oro al Valor Militare Vincenzo GIUDICE” sede della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, sita in via delle Fiamme Gialle n. 20- Coppito (AQ).
Caserma sede del Comando Provinciale Carabinieri di L’AQUILA, in via del Beato Cesidio n. 4.

 

4 novembre

X