IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Vardirex, Esercito e Protezione civile in campo fotogallery

Vardirex: si è svolta ieri la fase principale prevista per l’area abruzzese. Simulato l’intervento e la gestione delle emergenze a seguito di un evento sismico. 800 uomini impegnati sul campo.

Esercitazione Vardirex, Esercito e Protezione Civile in campo.

Nell’ambito dell’esercitazione di protezione civile “VARDIREX” – operativa in Piemonte, Abruzzo e Veneto – si è svolta ieri la fase principale prevista per l’area abruzzese, simulando l’intervento e la gestione delle emergenze a seguito di un evento sismico.

Accanto alla Protezione Civile regionale, alla Prefettura dell’Aquila e al Comune (di cui Coppito è una frazione) – che hanno preso parte all’esercitazione in qualità di osservatori presso il Centro di Soccorso Misto Esercito/ANA – sono stati schierati assetti del 9° reggimento alpini con il neo costituito battaglione alpini multifunzione “Vicenza”, una squadra di soccorso alpino, un elicottero con verricello per il soccorso alpino a cura 3° REOS.

Secondo lo scenario dell’Esercitazione, il verificarsi di scosse sismiche ha portato al crollo di un edificio nei pressi del campo di accoglienza con persone che sono rimaste coinvolte nell’evento.

I feriti sono stati soccorsi dal personale del Posto Medico Avanzato.

Parimenti è avvenuto lo sgombero di un edificio scolastico, lesionato anch’esso dal terremoto, che ha così attivato il piano di evacuazione con il supporto della Protezione Civile.

Una squadra soccorso integrata, con elicottero militare, è intervenuta per il recupero degli escursionisti rimasti bloccati in zona Dolina di Fossa Raganesca.

Al verificarsi di un incendio che minaccia l’abitato della frazione Coppito, si è reso necessario impiegare tutte le risorse disponibili nella zona per fronteggiare nell’immediato l’emergenza.

In coordinamento con squadre a terra ha operato anche un elicottero della Protezione Civile con cestello baricentrico.

L’esercitazione è stata seguita da nuclei di osservatori distaccati dalla Direzione Nazionale e Regionale della Protezione Civile, funzionari della Prefettura dell’Aquila e del Comune oltre che i rappresentanti dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’ordine. Particolarmente efficace è risultato l’operato del personale del battaglione multifunzionale “Vicenza” in stretta sinergia con l’Associazione Nazionale Alpini.

La VARDIREX (Various Disaster Relief Management Exercise) è un’esercitazione di protezione civile che vede schierati sul campo, per la prima volta con questi assetti, circa 800 uomini espressione delle professionalità delle Forze Armate e dell’Associazione Nazionale Alpini con il supporto del Dipartimento di Protezione Civile.

Le aree operative in tre Regioni (Veneto, Piemonte e Abruzzo), prevedono un intervento all’unisono in situazioni di emergenza diverse, con l’intento di verificare le procedure e l’interoperabilità tra le componenti coinvolte nelle operazioni di soccorso in occasione di pubbliche calamità.

Nel corso dell’esercitazione, che terminerà a Verona il giorno 20 ottobre, viene testato il sistema operativo di una organizzazione complessa dove opera personale sia militare, sia civile, in relazione alle esigenze di coordinamento a livello locale e nazionale, al fine di rendere sempre più efficienti le capacità di intervento in emergenza.

Si ringrazia Daniele Di Benedetto per il supporto e la collaborazione nella diretta.

X