L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Pro Loco Tornimparte, salta la mostra

Salta la mostra della Pro Loco alla Festa e Fiera dell'Addolorata a Tornimparte: monta la polemica.

Salta la mostra della Pro Loco alla Festa e Fiera dell’Addolorata a Tornimparte: monta la polemica.

“Nonostante avessimo informato il Comune di Tornimparte, nella persona del Sindaco, e ci avessero assegnato un posto espositivo, di fatto ci è stato impedito di effettuare l’esposizione poiché sono stati collocati nello spazio previsto ambulanti, per giunta senza prenotazione”

La denuncia è del Presidente e Consigliere Nazionale UNPLI Domenico Fusari

“Abbiamo manifestato la situazione al Comandante dei Vigili e concordato di aprire a fianco al posto segnalato. Dopo neanche cinque minuti lo stesso vigile ci comunicava di aver fatto occupare il posto ad altro ambulante“. Il posto, sottolinea Fusari, era non assegnato e davanti all’ingresso della Canonica: “pertanto avrei dovuto esporre in altro luogo, lontano dalla nostra sede e impossibile sia per la lontananza e per l’impossibilità a trasportare il materiale”.

“Il fatto è molto grave, poiché si è vietato ad una Pro Loco tutta l’attività di promozione territoriale e culturale che dovrebbe essere alla base non solo dei valori amministrativi, ma soprattutto quei valori che costituiscono i principi statutari della stessa e le aspettative della gente”

Noi esprimiamo la nostra totale contrarietà ed il nostro completo disappunto, poiché quello che è avvenuto è un fatto di totale gravità che in qualità sia di Presidente ma sopratutto di Consigliere Nazionale delle Pro Loco stigmatizzo e disapprovo.

Chiedo che vengano tutelate le nostre prerogative, sopratutto perché la nostra attività è di puro volontariato, senza alcun scopo di lucro e che lavoriamo solo per valorizzare le culture, i territori e l’arte delle nostre aree interne, tanto martoriate, sia dalla crisi che dai ben noti eventi tellurici.

Noi, non facciamo Business, ma siamo un valore aggiunto, che non può essere calpestato e ridotto a controversia di mercato ambulante. Chiediamo pertanto, non solo la tutela, come indicato ma che ci siano date delle risposte precise e riparatorie del danno arrecato”

X