Visite oculistiche per bambini non collaboranti

In Abruzzo prime visite oculistiche per bambini non collaboranti. Visite oculistiche per 9 famiglie provenienti anche da fuori regione. La prossima data è fissata al 14 novembre.

In Abruzzo prime visite oculistiche per bambini non collaboranti.

Il 10 ottobre è la giornata mondiale per la vista e per la salute mentale.

L’Aquila ha onorato questa data con l’avvio della campagna di screening visivo destinata a bambini e ragazzi con autismo e persone non collaboranti.

Il 10 ottobre 9 famiglie provenienti anche da fuori regione (Amatrice, Ascoli Piceno e Ancona) hanno fruito della prima data di disponibilità del Prof. Lelio Sabetti e del suo staff, presso lo studio di Via Carducci 30.

Per la prima volta quindi nella nostra regione è stato possibile assicurare una visita oculistica a bambini con autismo con una strumento che dovrebbe essere in dotazione di tutti gli ambulatori del sistema sanitario; uno strumento fondamentale per coloro che appartengono alla fascia più debole della nostra società.

(https://www.facebook.com/autismoabruzzo/videos/345909749313869)

Per la prima volta bambini con autismo non collaboranti hanno potuto verificare la qualità della vista.

Per alcuni di loro, grazie alla valutazione effettuata dallo strumento, saranno necessari ulteriori accertamenti e si dovrà intervenire con occhiali e attività specifiche.

Lo screening precoce ha dunque permesso di evidenziare anomalie che, se prontamente affrontate, potranno essere definitivamente risolte.

Tale risultato è stato possibile grazie alla disponibilità di tanti amici e sostenitori che hanno raccolto l’appello a contribuire alla raccolta fondi per l’acquisto dell’autorefrattore Vision Screener binoculare portatile che, in pochi istanti, è in grado di valutare la qualità della vista di utenti non collaboranti. Lo strumento, concesso in uso alla Associazione “Una vista da aquilotto” e al Prof. Lelio Sabetti, sarà a disposizione di tutti coloro che avranno necessità di uno screening accurato.

La prossima data è fissata al 14 novembre.

Le modalità per la prenotazione sono indicate nel sito della nostra associazione al seguente link.

Alle famiglie con autismo diciamo di approfittare di questa opportunità: un bambino su cinque ha un deficit visivo, e i deficit visivi non diagnosticati rappresentano la maggiore condizione di disabilità nei bambini (Fonte: CDC USA). Grazie alla disponibilità di Roberta Galli (madre di Marco, dodicenne autistico e nostra volontaria), assicuriamo alle famiglie assistenza e consigli per rendere la permanenza a L’Aquila per la visita la più agevole possibile.

Le attività del prof. Lelio Sabetti e del suo staff sono garantite senza costi.

Il contributo richiesto pari a 60 € verrà utilizzato per recuperare la somma spesa per l’acquisto dello strumento e per la quota di gestione delle spese fisse (ambulatorio, spese viaggio, ecc.).

Autismo Abruzzo Onlus sosterrà ogni iniziativa volta a replicare questa positiva esperienza.

FB https://www.facebook.com/donate/237362573610693/