IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

De Amicis, un lucchetto rovina la festa

Cerimonia di consegna lavori dell'ex scuola De Amicis. La ditta presente nel cantiere non lascia i locali e blocca l'ingresso con un lucchetto.

Cerimonia di consegna lavori dellex scuola De Amicis: un lucchetto rovina la festa.

La ditta presente nel cantiere, la MGM di Latina, non lascia i locali e blocca l’ingresso con un lucchetto. Annunciati ricorsi contro la nuova aggiudicazione, intanto l’ente dovrà ricorrere al Tar per far togliere il lucchetto e rientrare in possesso del cantiere. L’amministrazione comunale comunque ha proceduto alla consegna “simbolica” dei lavori alla nuova ditta aggiudicataria.

La cerimonia era prevista per le 11, ma un inatteso contrattempo ha rallentato il programma: questa mattina davanti al cantiere dell’ex scuola De Amicis, oltre alle autorità e ai rappresentanti della ditta aggiudicataria dei lavori di restauro, anche la ditta che aveva in consegna il cantiere in precedenza e che aveva fatto ricorso al Consiglio di Stato contro la nuova aggiudicazione. Il Consiglio di Stato si è dichiarato incompetente, rimandando alla Giustizia civile, così il Provveditorato ha potuto procedere alla nuova aggiudicazione, che è stata però contestata. Ieri, alla presenza dei carabinieri, rappresentanti della Mgm hanno apposto un lucchetto per impedire l’ingresso al cantiere. A questo punto sarà necessario un ricorso al Tar per “liberare” l’ingresso del cantiere e procedere. Dalla Mgm, però, hanno già annunciato ricorsi. I tempi, quindi, sono destinati ad allungarsi ulteriormente.

Intanto l’amministrazione comunale, con il sindaco Biondi, il vicesindaco Liris e l’assessore Mannetti, hanno voulto comunque procedere con la cerimonia di consegna lavori, alla presenza del provveditore interregionale per le Opere pubbliche per il Lazio, Abruzzo e Sardegna, Vittorio Federico Rapisarda, e il dirigente tecnico del Provveditorato alle OOPP, Gennaro Di Maio.

X