IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

De Amicis: corsi, ricorsi e restauro

Oggi la consegna dei lavori di restauro della De Amicis: dopo un iter complicatissimo, si sblocca la ricostruzione di un edificio simbolo dell'Aquila

Da 9 anni è ingabbiata in una selva di puntellamenti fra i quali nascono fiori ed erbacce: niente a che vedere con il ruolo che fino al 6 aprile 2009 aveva la De Amicis, scuola elementare dalla quale sono passate generazioni di aquilani.

Oggi è il giorno x, quello tanto atteso: perché dopo un iter complicatissimo, fatto di gare, ricorsi e pronunciamenti prima del Tar e poi del Consiglio di Stato, verranno consegnati i lavori alla ditta che eseguirà gli interventi di restauro dell’edificio storico.

Disoccupati nel cantiere della 'De Amicis'

Cosa è successo in questi anni? Difficile riassumerlo in poche righe, vista la complessità della vicenda. 

Partiamo dal fondo: nello scorso luglio il Consiglio di Stato, sezione quinta, ha definitivamente accolto l’appello proposto dal Provveditorato sulla vicenda della scuola De Amicis, dichiarando inammissibili il ricorso e i motivi aggiunti della laziale Mgm Costruction and Engineering Spa.

L’appalto per la ricostruzione della De Amicis era stato vinto nel 2013 da una ditta che venne però dichiarata decaduta per non avere confermato il possesso dei requisiti: nonostante ciò, intentò ricorso, perdendo. Subentrò, appunto, la MGM di Latina che però,  dopo avere sottoscritto il contratto e redatto il progetto esecutivo, ha parzialmente perso i requisiti di legge per l’esecuzione dell’opera. Da qui è nato un lungo contenzioso, prima davanti al Tribunale amministrativo regionale dell’Abruzzo – che ha accolto i motivi della Mgm –  e il successivo ricorso del Provveditorato al Consiglio di Stato, che ha visto prevalere le ragioni del Provveditorato stesso.

Da qui, la stipula del contratto con il Consorzio SEI – Società Edilizia Integrata Scarl di Roma.

scuola de amicis
scuola de amicis
scuola de amicis
scuola de amicis
scuola de amicis

Un simbolo, quello della scuola aquilana, alla cui ricostruzione pensarono anche le Amiche per l’Abruzzo: artiste del calibro di Gianna NanniniLaura PausiniFiorella MannoiaGiorgiaElisa destinarono infatti al restauro di questo edificio il ricavato (poco più di 900mila euro) di un concerto benefico. 

15-Scuola-De-Amicis---Ex-Ospedale-San-Salvatore.jpg-page-001L’importo totale dell’intervento, riporta la scheda pubblicata sul sito del Commissario per la ricostruzione, è superiore ai 16 milioni.

Seicento anni di vita per quell’edificio, nato come Ospedale – fondato da San Giovanni di Capestrano – e che di volta in volta, nel corso dei secoli, ha cambiato destinazione d’uso pur rappresentando sempre una testimonianza viva del tessuto cittadino.

Quale, però, il destino della De Amicis?

A questa domanda ancora non c’è una risposta ufficiale: probabilmente se ne parlerà in giornata. Non ci tornerà una scuola, questo sembra l’unico punto fermo. Ed è un peccato per quanti hanno attraversato, zaino in spalla, quel cortile pieno di glicini sul quale campeggiava la scritta: “Piccolo soldato dell’immenso esercito, i tuoi libri sono le tue armi“.

X