IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Addio a Peppe Vespa

È scomparso all'età di 82 anni lo storico giornalista Peppe Vespa.

Più informazioni su

È scomparso all’età di 82 anni lo storico giornalista Peppe Vespa.

giuseppe vespa

Il direttore della testata indipendente L’Editoriale stava male da tempo purtroppo e si è spento all’ospedale
dell’Aquila.

I funerali si terranno domani, venerdì 28 settembre,alle ore 15:30 nella basilica di San Bernardino.

Alla famiglia vanno  le condoglianze di tutta la redazione del Capoluogo.

I messaggi di cordoglio.

«Corrosivo, graffiante, talvolta anche eccessivo. Questo era il Peppe Vespa giornalista. Una persona – ha commentato il sindaco Pierluigi Biondi – che suscitava sentimenti contrastanti: grandi amicizie ma anche accese ostilità, frutto del suo lavoro mai banale, in cui non faceva sconti a nessuno, neanche a chi lo conosceva e lo frequentava, come il sottoscritto. Aveva fatto del suo quotidiano, prima nella versione cartacea poi digitale, un punto di riferimento per chi volesse conoscere fatti ed eventi che altrimenti non sarebbero venuti alla luce, sul modello del giornalismo d’inchiesta stile ‘Candido’ o ‘L’Ora’, naturalmente facendo le dovute proporzioni. Il tutto sempre condito da ironia e sagacia, frutto di quella vena artistica che ha sempre accompagnato la sua esistenza, sin da giovane. Agli amici e ai familiari le più sentite condoglianze».

«L’ultima volta che l’ho incontrato – ha invece dichiarato l’onoravole Stefania Pezzopane – era visibilmente ferito dal suo male. Mi è dispiaciuto saperlo sofferente e vederlo così consumato, lui che esprimeva sempre tanta energia. Porgo le mie sentite condoglianze alla moglie Marisa, ai figli Onorino e Carla, alle sorelle ed ai nipoti. Ed alla redazione dell’Editoriale da lui fondato.La sua scrittura era pungente, e spesso andava oltre le righe. A volte Peppe era persino shockante nelle sue ricostruzioni delle vicende aquilane. Conservo da qualche parte qualche sua aspra copertina, le vignetta a testa in giù. Visitando il suo Museo per il quale tanto si era prodigato, e dove si svolgono attività per ragazzi ed artisti, ho recentemente visto le sue inedite opere e sono rimasta colpita perché era un artista vero, libero ed originale. Riposi in pace».

Più informazioni su

X