IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cittadinanza Onoraria, Commissione turbolenta

Cittadinanza Onoraria Gianni Letta, Commissione turbolenta in Comune. Delibera passa, ma con un voto contrario.

Cittadinanza Onoraria  Gianni Letta, Commissione  turbolenta in Comune.

Si è riunita questa mattina la IV commissione consiliare, presieduta dal Consigliere Fabrizio Taranta: Ordine del Giorno, Gianni Letta Cittadino Onorario dell’Aquila.

Commissione turbolenta, con una discussione accesa sulla Delibera già votata in Giunta e che chiede al Consiglio Comunale di conferire la “Cittadinanza Onoraria della Città dell’Aquila al Dott. Gianni Letta” per il suo impegno profuso per L’Aquila all’indomani del 6 Aprile 2009, in particolar modo per l’emendamento a sua firma nel 2010 che consentiva la restituzione ridotta al 40% delle tasse sospese alle famiglie.
Tra gli interventi più accesi quello del Consigliere Comunale Giustino Masciocco che ai microfoni del Capoluogo.it spiega come sia mancata la condivisione del processo: «In politica la forma è sostanza. Il presidente del consiglio Tinari ha espresso l’idea di conferire la cittadinanza onoraria a Gianni Letta e questa idea si è trasformata in una Delibera di Giunta arrivata senza condivisione di intenti in Commissione. Dal sisma del 2009 ad oggi il Consiglio ha riconosciuto la Cittadinanza onoraria ai Vigili del Fuoco ed ai Carabinieri. Gianni Letta, pur essendo un uomo politico di riconosciuto valore e pur essendo stato molto vicino alla nostra città, ha una identità politica ben delineata. Una scelta simile avrebbe avuto bisogno di una preparazione diplomatica maggiore per giungere all’unanimità».

Fabrizio Taranta, Presidente della Commissione Affari istituzionali, con toni concilianti interviene al margine della Commissione: «Come Presidente ci tengo a sottolineare che durante il dibattito non è stata messa in discussione la figura di Gianni Letta, che è stato invece ricordato da tutti i Consiglieri Comunali con stima e affetto, nel suo ruolo da sottosegretario. Una presenza importante per la città dell’Aquila, che si sente ancora viva nonostante gli ormai 10 anni trascorsi dal sisma. L’opposizione si è soffermata esclusivamente su una questione di “metodo” adottato, a causa di una presunta non adeguata condivisione con tutti i gruppi consiliari. E’ stato bello constatare, però , la grande responsabilità delle forze politiche che, alla fine del dibattito, hanno votato quasi all’ unanimità la delibera. Il Consigliere Masciocco, con il suo voto contrario, ha voluto sicuramente ribadire la sua posizione riguardo i metodi di convocazione, ma sono sicuro che non volesse mettere in discussione il sentimento condiviso di stima e affetto nei confronti del Dott. Gianni Letta»

 

La Delibera, approvata con 25 voti favorevoli, sbarcherà in Consiglio Comunale il 21 Settembre. Favorevoli i voti della Lega, di Forza Italia, di FdI, di Benvenuto Presente, dell’Aquila Futura e dell’Udc. A sorpresa, nonostante l’accesa discussione, favorevoli sono stati anche i voti dei consiglieri Iorio e Nardantonio (da poco fuoriusciti dal Pd e confluiti nel Passo Possibile) e del loro capogruppo Paolo Romano. Astenuta la Vicini e contrario il Consigliere Masciocco. Assente giustificato Stefano Albano del Partito Democratico. Non hanno partecipato al voto i Consiglieri Lelio De Santis e Angelo Mancini.

X