IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Autismo, screening visivo in pochi secondi

Un autorefrattometro portatile per velocizzare le visite oculistiche dei pazienti autistici. Presentato il progetto dell'associazione Autismo Abruzzo Onlus in collaborazione con l'associazione Una vista da aquilotto Onlus.

Il progetto dell’associazione Autismo Abruzzo Onlus in collaborazione con l’associazione Una vista da aquilotto Onlus: un autorefrattometro portatile per visite oculistiche lampo.

Solo il 10% delle famiglie con ragazzi autistici hanno effettuato visite oculistiche senza problemi, il resto ci ha dovuto rinunciare o attraversare un calvario scoraggiante. Per loro, l’associazione Abruzzo Autismo Onlus, in collaborazione con l’associazione Una vista da aquilotto Onlus, ha pensato di acquistare un autorefrattometro portatile bioculare che consente un primo screening in pochi secondi, superando così le difficoltà dei ragazzi autistici a sottoporsi a visite di durata più lunga.

Il progetto è stato spiegato questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Fibbioni, con l’intervento del presidente di Autismo Abruzzo Onlus, Dario Verzulli, Giovanni Cappelli – della stessa associazione – il professor Lelio Sabetti, presidente dell’associazione Una vista da aquilotto Onlus, e il vicesindaco Guido Liris, il quale ha confermato la volontà dell’amministrazione comunale di assistere le associazioni sulle battaglie comuni per migliarare le condizioni di vita dei ragazzi autistici.

A illustrare il progetto, il professor Sabetti, che ha sottolineato l’importanza di abbreviare i tempi di visita per pazienti autistici che spesso risultano insofferenti a lunghe sedute. Bastano pochi minuti, infatti, perché l’autorefrattometro possa rilevare dati utili a eventuali approfondimenti. «Non si tratta di un’alternativa alla visita classica – ha tenuto a precisare il professor Sabetti – ma di un primo confronto diagnostico con questo tipo di pazienti non sempre disposti a sostenere lunghe visite. Con questo strumento riusciamo a fare un primo esame in cinque secondi».

L’associazione Autismo Abruzzo Onlus, come sottolineato da Giovanni Cappelli, si è già impegnata all’acquisto dello strumento, ma naturalmente conta «sull’aiuto dei cittadini aquilani che hanno sempre dimostrato grande cuore». L’autorefrattometro costa 8mila euro e l’associazione conta nel sostegno della cittadinanza attraverso donazioni dirette e un evento di beneficenza in programma, che sarà illustrato successivamente.

Da parte sua, il presidente di Autismo Abruzzo Onlus, Dario Verzulli, ha tenuto a ringraziare il professor Sabetti per la disponibilità a visitare a titolo gratuito i pazienti autistici che necessiteranno dello strumento e ha lanciato un appello alla collaborazione per uno strumento utile a migliorare le condizioni dei pazienti autistici che, come tutti, hanno diritto all’assistenza sanitaria. «Abbiamo scelto di presentare il progetto nella casa comunale – ha concluso Verzulli – perché siamo convinti che la città dell’Aquila debba caratterizzarsi come inclusiva e accogliente».

Per le donazioni, causale #OCCHIOALLAFOTO.
Bonifico: IBAN: IT05K0308303600000000031181 – UBI BANCA – L’AQUILA
Paypall: https://goo.gl/u5vg2j
donazione Facebook: https://www.facebook.com/donate/237362573610693/
Bit.ly/occhioallafoto

X