IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Suicidio e mobbing GDO, chiesta archiviazione

Chiesta l'archiviazione per l'ipotesi di istigazione nel caso del suicidio di Franco Eleuteri. Pronta l'opposizione dei legali della moglie.

La Procura non ha individuato collegamenti tra il suicidio di Franco Eleuteri e il mobbing sul posto di lavoro denunciato dalla moglie. Il legale della donna pronto all’opposizione.

Sarà fatta opposizione alla richiesta di archiviazione arrivata dalla Procura sul caso del suicidio di Franco Eleuteri, 62enne reatino caporeparto presso il centro commerciale Carrefour, intanto però il pubblico ministero non ha rilevato collegamenti tra ciò che accadeva sul posto di lavoro e il gesto estremo dell’uomo, chiedendo l’archiviazione per l’ipotesi di istigazione al suicidio.

«Mio marito non era un uomo qualunque – racconta la moglie, Marina Alberti – era una roccia; per lui il lavoro e la famiglia erano tutto e se è arrivato a tanto significa che lo avevano già ucciso dentro. Questa è l’ingiustizia della giustizia italiana e io non ci credo più, ma non mi fermerò, farò tutto il necessario perché la verità venga fuori. So tutta la sua storia e anche i suoi ragazzi hanno testimoniato, non rimarrò come una vedova col velo nero ferma a piangere sulla tomba di suo marito, lotterò con tutte le mie forze. La persona che ho avuto accanto per 44 anni, perché ci siamo messi insieme che avevamo 15 anni, non c’è più e non me lo riporta nessuno, ma io arriverò fino in Francia se sarà necessario per ottenere verità e giustizia».

X