IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Scuole al via, tutti sui banchi

Suona la campanella nelle scuole aquilane: Cotugno diviso in cinque sedi. Gli studenti della Dottrina Cristiana e delle Micarelli tornano in centro storico.

Scuole al via a L’Aquila: l’anno scolastico 2018/2019, a dieci anni dal sisma, vede amare conferme in città – come lo spezzatino del Cotugno – e piacevoli novità.

Partiamo dalle note liete: è il primo anno in cui alcuni studenti torneranno in centro storico.

È il caso degli alunni della Dottrina Cristiana – che torneranno nell’edificio adiacente Porta Leoni – e dell’Istituto Santa Maria degli Angeli, conosciuto come le Micarelli. Quest’ultimo, inaugurato venerdì, ospiterà tra via Fortebraccio e Santa Maria di Farfa circa 200 alunni. Sotto l’edificio scolastico, ristrutturato integralmente, sono stati installati gli isolatori sismici.

inaugurazione scuole micarelli
inaugurazione scuole micarelli

I Musp lasciati liberi dai due istituti verranno occupati dagli studenti del Cotugno: in quelli delle Micarelli andranno i ragazzi del Liceo Linguistico, in quelli della ex Dottrina Cristiana, in via del Castelvecchio, tre sezioni del liceo Classico.

Cinque sedi in tutto per il Cotugno, se si aggiungono le classi che verranno ospitate presso i Musp della scuola media Carducci, del Liceo Musicale in via Acquasanta e della sede del Colecchi, sempre in via Acquasanta. (Cotugno, la dislocazione delle sezioni)

Uno “spezzatino” in attesa che partano i lavori, entro la fine del mese, volti a rendere nuovamente sicuro e pienamente agibile l’edificio di Pettino. Una soluzione che ha il sapore della sconfitta per la dirigente scolastica del Cotugno Serenella Ottaviano, che in una lettera ha chiesto scusa agli studenti

Avevo sperato in opportunità migliori. Ho fallito! Non sono riuscita a tenerVi uniti, a proporVi una migliore disposizione. E mi sento amareggiata e dispiaciuta. Vorrei Vi arrivasse il mio abbraccio solidale.

Continuerò a lavorare affinché la situazione migliori ed il mio impegno costante sarà dedicato a stimolare la progettazione di un presente che tenga conto di quanto desiderate e di un futuro che Vi veda migliori della generazione a cui appartengo e che, ad oggi, non è stata capace di trovare risposte adeguate ai Vostri diritti”.

Nove anni di sacrifici e speranze, promesse e amarezza, riassunti nella lettera di una diciottenne aquilana, Angelica Robimarga, pubblicata nei giorni scorsi sul Corriere.it

Con le scuole dislocate in diverse parti della città è stato necessario anche rivedere i piani legati al trasporto pubblico.

Nuove corse e nuovi orari per gli autobus urbani a partire da lunedì 10 settembre. Possono essere consultati sul sito internet dell’Ama, all’indirizzo http://www.ama.laquila.it/it/linee-orari-ama/categories/3.html. L’assessore Carla Mannetti ha invitato i cittadini, in particolare gli utenti dei mezzi pubblici, a inviare segnalazioni e suggerimenti agli indirizzi di posta elettronica pums@comune.laquila.gov.it e movimento@ama.laquila.it.

Un primo punto sull’andamento del trasporto pubblico verrà fatto tra l’assessorato e i dirigenti scolastici a fine mese.

Il messaggio del sindaco Biondi

“La scuola è come la famiglia. Qualche giorno fa, in occasione della chiusura della Perdonanza Celestiniana, ricordai che la famiglia è il luogo da cui la vita si genera, nella comunione delle anime e nell’amore reciproco. E la scuola è l’altro pilastro insostituibile della società: il luogo in cui si genera l’istruzione e la conoscenza, allo scopo di assicurare una sana crescita delle nuove generazioni e di prepararle agli impegni futuri. Con questa riflessione, auguro di cuore a tutte le ragazze e i ragazzi, ai docenti, ai dirigenti e al personale Ata un buon inizio del nuovo anno scolastico”.

Inizia così il messaggio del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, agli studenti, ai docenti, ai dirigenti e a tutto il personale delle scuole, in occasione della riapertura per l’anno scolastico 2018-2019.

“E’ innegabile che l’esordio di questo anno scolastico riproponga difficoltà e problemi, con sedi provvisorie e, in alcuni casi, con differenti dislocazioni per un singolo istituto – ha proseguito il sindaco Biondi – ma, si creda, lo sforzo compiuto dalle istituzioni per garantire a tutti i docenti e allievi di poter frequentare le lezioni in ambienti a norma è stato notevole. In un momento così complesso, la collaborazione tra gli enti che hanno, tra i loro compiti, l’assicurazione del diritto allo studio è stata efficace. Con il risultato di poter iniziare e proseguire lo svolgimento delle lezioni in modo regolare, pur con qualche disagio”.

 “A ciò va aggiunto – ha osservato il Sindaco – che finalmente si stanno muovendo concretamente i programmi per alcune scuole del territorio: è stato firmato il contratto per i lavori all’edificio di Arischia, è arrivato a conclusione il percorso partecipativo per la nuova scuola di Sassa, sono in corso le opere per la Mariele Ventre di Pettino e sta per partire il concorso progettuale per il nuovo polo scolastico Gignano-Torretta-Sant’Elia”.

“Carissime ragazze e carissimi ragazzi – ha detto ancora Biondi – il vostro impegno nelle attività educative che riprendono deve essere sempre al massimo. Lo studio è dedizione e sacrificio, ma non c’è altro modo per essere protagonisti nella scuola, nel vivere quotidiano e nel mondo di domani. Perché, tra qualche anno, sarete voi al timone della città, della regione, del Paese e solo lo studio affrontato con serietà vi metterà in condizioni di raggiungere questo obiettivo”

“A tutti voi, alle vostre famiglie, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti e a tutto il personale della scuola, che ringrazio per l’incessante e proficuo lavoro svolto per il benessere dei nostri allievi – ha concluso il Sindaco Biondi – rinnovo  dunque l’augurio sincero e affettuoso di uno splendido anno scolastico. In bocca al lupo”.

X