L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

La Dama della Bolla dalla favola al teatro

Perdonanza 2018, domenica prossima la pièce teatrale "La Dama della Bolla".

La pièce teatrale “La Dama dell Bolla”, appuntamento domenica prossima a Palazzo dell’Emiciclo.

«Tra fantasia e storia abbiamo provato a svelare un’identità che cambia ogni anno… sapendo che soltanto la più meritevole del Contado potrà essere la vera Dama della Bolla». La Dama della Bolla, ispiratrice del brand “le dame – ritratti che raccontano storie”, è stata dapprima disegnata con matita e colore, per essere poi resa protagonista di una favola per bambine e bambini, e successivamente anche della pièce teatrale “La Dama della Bolla”, tratta dall’omonima favola scritta nel 2016 da Francesca Ciccone e Laura Tinari. Un racconto che narra di quei nobili sentimenti che una giovane donna deve avere per rappresentare la propria Città e la propria Terra e diventare così un simbolo per tante bambine e adolescenti aquilane che crescono anche nel suo mito.

Drammaturgia, regia, costumi, scenografia, trucco scenico e naturalmente l’interpretazione sono stati affidati alla Scuola di Teatro DRAMA di Rosanna Lancione, con la partecipazione de I Bandierai dei Quattro Quarti con le loro bandiere, chiarine e tamburini. La pièce, inserita nell’ambito del Cartellone della 724ª Perdonanza Celestiniana, si terrà domenica prossima 26 agosto sotto il colonnato di Palazzo dell’Emiciclo (Villa Comunale) con due spettacoli previsti alle 21.00 e alle 22.30. Partecipazione gratuita.

L’evento, promosso dall’Associazione Future Factory, è patrocinato e realizzato in collaborazione con il Consiglio regionale dell’Abruzzo e con il contributo della Fondazione Carispaq.

Personaggi e interpreti:
Narratore: Rosanna Lancione – Dama: Romina Falone – Balia: Sara Urbano – Banditore: Maria Beatrice Lo Re -Isabella: Elena Pettorelli – Fiammetta: Eleonora De Gasperis – Isotta: Eleonora Nardecchia – Matilde: Sofia Climastone – Vittoria: Alessandra Cuzzolino – Maestro e Giovin Signore: Federico Corridore – Popolano: Andrea Ottaviani

Drammaturgia:
Benedetta Mancini, Maria Beatrice Lo Re, Giovanni Luigi La Rocca, Vera Lazzaro, Sara Urbano
Con la supervisione di Annalisa Iagnemma

Regia: Rosanna Lancione

Costumi, Scenografia e trucco scenico: Caterina Cocciolone

A Pausa Caffè, l’intervista a Laura Tinari

X