IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Valle Subequana, cantieri infiniti e deviazioni foto

Lavori in corso sia in direzione L'Aquila sia in direzione Sulmona: disagi per turisti e residenti nella Valle Subequana.

Cantieri in direzione L’Aquila, cantieri in direzione Sulmona: nella Valle Subequana continuano i disagi per i residenti e i numerosi turisti a causa di lavori stradali che si accavallano l’uno con l’altro nel periodo estivo.

Da oggi nuovamente chiusa la SS 5 Gole di San Venanzio, riaperta per una quindicina di giorni in agosto: la riapertura è prevista per la metà di ottobre.

Alla chiusura, ormai abituale negli ultimi anni, della SS 5  per la costruzione di una galleria paramassi e per la messa in sicurezza della strada, si è aggiunta nelle ultime settimane quella della SR 261 – quella che porta verso il capoluogo – nei pressi del ponte di Beffi. Disagi nella Valle Subequana.

Lavori gole san venanzio agosto 2018
Lavori gole san venanzio agosto 2018

Anche qui, lavori previsti da tempo ed interventi che attendevano di essere messi in opera da anni. Per il ponte di Beffi, la messa in sicurezza attendeva una soluzione dal post sisma del 2009.

L’alternativa alla 261 è passare da Tione e Santa Maria del Ponte: bellissima da un punto di vista paesaggistico, meno da quello pratico, visto che, a parità di km percorsi, il viaggio si allunga di dieci minuti, un quarto d’ora.

Per le Gole di San Venanzio si tratta di un intervento di durata ormai pluriennale, con chiusure nei mesi estivi e riaperture in quelli invernali, visto che la strada alternativa è sì estremamente panoramica, ma soprattutto impervia, con pendenze piuttosto impegnative e dunque difficoltosa da affrontare in inverno.

La sicurezza prima di tutto – e dopo Genova si guarda a tali interventi con uno sguardo senz’altro diverso.

La buona volontà e l’impegno c’è: nel weekend appena trascorso i volontari di Protezione Civile di Fontecchio hanno consentito il passaggio alle automobili dirette da L’Aquila verso Acciano, dove si è tenuta la sagra della pizza fritta, dirigendo il traffico e cercando di arrecare meno fastidio possibile a quanti volessero recarsi in zona.

Ma restano le tante difficoltà per i residenti della Valle Subequana, costretti a deviazioni impervie e che allungano i tragitti di decine di minuti, e di un territorio che, di fatto, vive di sagre, eventi e turismo nei soli mesi estivi.

(e.f.)

X