IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cancellazione rassegna ovini, falso allarme

Preoccupazioni per la presunta cancellazione della Rassegna ovini a Campo Imperatore, ma il sindaco Mucciante rassicura: "Con la nuova nota del ministero si può fare". Mercoledì incontro tra Comune e Camera di Commercio per discutere i dettagli.

A seguito di alcuni articoli di giornale era montata la protesta per la cancellazione della Rassegna ovini, ma il sindaco Mucciante rassicura: «Con la nuova circolare si può fare».

Falso allarme per quanto riguarda la presunta cancellazione della Rassegna ovini, la manifestazione organizzata da circa 60 anni a Campo Imperatore dalla Camera di Commercio e dal Comune di Castel del Monte. A seguito di alcuni articoli di giornale, infatti, si sono mobilitati Enrico Perilli e Giovanni Cialone, rispettivamente ex presidente della Commissione comunale Territorio e membro di Italia Nostra, che hanno bollato come “inadeguati” i due enti organizzatori, commentando appunto le notizie di stampa. «La responsabilità dell’annullamento della manifestazione – hanno scritto Perilli e Cialone – sarebbe della famigerata circolare Gabrielli sulla sicurezza; ma a ben leggere, l’ultima nota del 18 luglio scorso del Ministero degli Interni, per ambienti aperti e fino a 20.000 persone, non dovrebbe risultare tanto difficile raggiungere livelli minimi di sicurezza». In realtà la manifestazione non è stata cancellata. Come spiegato dal sindaco di Castel del Monte, Luciano Mucciante ai microfoni del Capoluogo.it, c’erano preoccupazioni inerenti le prescrizioni della circolare Gabrielli, per l’aumento dei costi e dei vincoli, ma la manifestazione non è stata cancellata.

Rassegna ovini, mercoledì incontro tra Comune e Camera di Commercio.

A seguito della nota del ministero citata anche nel comunicato di Perilli e Cialone, le preoccupazioni sono sostanzialmente rientrate, visto che – come spiegato dal sindaco Mucciante – le prescizioni più problematiche da mettere in atto sono state lasciate per gli eventi al chiuso o per eventi all’aperto con oltre 20mila persone. Per la Rassegna ovini, quindi, non dovrebbero esserci problemi: «Se non intervengono ulteriori fattori esterni – ha assicurato infatti il sindaco Mucciantela Rassegna si farà. Se non vuole farla la Camera di Commercio, come ente attuatore, ho già dato la disponibilità del Comune. Mercoledì prossimo ci sarà un incontro e vedremo come procedere, ma stando così le cose credo proprio che la rassegna si farà. Certo, non come gli altri anni, visto che abbiamo già tolto gli ambulanti e vogliamo tornare all’impronta originaria, come valorizzazione degli ovini, prima che come evento puramente “mangereccio”, ma non vedo grossi ostacoli alla realizzazione della manifestazione.

X