IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Mangia 128 arrosticini, è campione regionale

Tony Biferi di Teramo è il campione regionale di Man Vs Arrosticini. La manifestazione nella bella cornice del Lago Sinizzo.

Nella bella cornice del lago Sinizzo la sfida tra magiatori di arrosticini, Tony Biferi di Teramo ne mangia 642 e diventa campione regionale.

È Tony Biferi, sponsorizzato dal ristorante A fuoco lento di Basciano (TE), il primo Campione regionale di Man Vs Arrosticini Abruzzo 2018. In una cornice di pubblico straordinario, nell’arrosticiodromo allestito sulla riva del suggestivo Lago Sinizzo in San Demetrio ne’ Vestini termina uno degli eventi più particolari dell’anno; la sfida tra mangiatori di arrosticini organizzata da arrosticinidabruzzo.com del Pastore Daniele Cianci e del suo staff a geometrie variabili tra cui citiamo la Pecorella Giulia Piergiovanni, lo stravagante Pastore Abruzzese Maurizio D’Amario, il severissimo giudice Stefano Nicolini, il nostro creativo “paratore” Fabio Panichi, il simpaticissimo presentatore Ivan Di Gianleonardo, il fotografo Paolo Ceritano e gli altri componenti del gregge Antonio Carbonella, Francesca, Fabio Vetrano, Daniela.

man vs arrosticini

Man Vs Arrosticini, la gara.

La location, l’organizzazione logistica e di animazione è stata messa in campo da Stefania ed i suoi boys del locale Mordi e Fuggi di San Demetrio ne’ Vestini riuscendo a posizionare vicino al lago un vero proprio ring su cui i campioni hanno potuto sfidarsi. La classifica generale del circuito a tappe ha visto il seguente risultato: A FUOCO LENTO – TE 642 pt, MORDI E FUGGI – AQ 549 pt, LA TANA DEL LUPO – PE 408 pt ed in fine SCHIAVIONE&CO  – CH 282 pt. Il trofeo Arrosticino d’oro così come tutti gli altri premi, è stato assegnato di conseguenza alla compagine teramana, l’argento a quella aquilana, di bronzo a quella pescarese e l’arrosticino di legno alla compagine chietina.

man vs arrosticini

Tony Biferi, pur non confermando nella serata il suo record di 142 arrosticini (ne ha trangugiati “solo” 128) in 20 minuti vince la classifica individuale e si aggiudica un assegno di 1000 arrosticini offerto dall’’azienda Tornese s.r.l., il Sigillo del Guerriero un monile realizzato nel Laboratorio orafo di Massimo D’Amario di Campli ed altri premi vari. A Cesare di Mordi e Fuggi, il premio simpatia: una bottiglia del vino Guerriero della Cantina Cioti di Campli. Ricordiamo anche che il Trofeo Man vs Arrosticini è stato realizzato a mano ed offerto dall’azienda De Fabritiis di Castelli che ha prodotto anche le coppe per le altre compagini classificate.

tabelle ricostruzione erp

X