IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cadavere ex Reiss Romoli, escluso l’omicidio

Oggi il conferimento dell'incarico per l'autopsia sul cadavere rinvenuto all'ex Reiss Romoli, ma la prima ricognizione cadaverica ha già escluso una morte violenta.

Ricognizione sul cadavere ritrovato nel giardino dell’ex Reiss Romoli, decesso dovuto probabilmente a cause naturali.

Sarà conferito nella giornata di oggi l’incarico per eseguire l’autopsia sul cadavere ritrovato nella mattinata di ieri nel giardino dell’ex Reiss Romoli da un giardiniere impegnato a falciare l’erba. Per individuare le cause della morte si attende quindi l’esame autoptico, ma dalla prima ricognizione cadaverica eseguita sul posto gli inquirenti hanno escluso l’omicidio o comunque morte violenta. Sul corpo solo segni di morsi di animali, compatibili con la lunga permanenza all’aperto. «Dall’esame eseguito sul posto dal medico legale – ha confermato il vice questore Tommaso Niglio, capo della Squadra Mobile dell’Aquila – non sono emersi particolari che possano far pensare a qualcosa di diverso da un decesso dovuto a cause naturali».

Cadavere ex Reiss Romoli, la ricognizione cadaverica e le indagini per l’identificazione.

Le indagini sul caso sono affidate alle Polizia, che sta cercando di risalire all’identità dell’uomo trovato cadavere nella giornata di ieri. Le condizioni del corpo in avanzato stato di decomposizione, però, non agevolano. Presumibilmente la morte risale a diversi mesi fa e lo stato di mummificazione del cadavere rende impossibile anche l’identificazione tramite impronte digitali. Solo se la permanenza nella cella frigorifera migliorerà le condizioni del corpo forse la polizia scientifica riuscirà a fare un esame delle impronte, ma non è detto che sarebbe risolutivo. L’uomo, presumibilmente un maschio caucasico di mezza età, con ogni probabilità era senza fissa dimora e non sono stati ritrovati documenti utili all’identificazione.

A questo punto si attende l’esame autoptico (l’incarico verrà conferito in giornata) per capire le esatte cause della morte e verificare se nel frattempo è possibile effettuare l’esame delle impronte digitali.

X