IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Al lavoro per un Comune CardioProtetto

"Grazie a questo progetto è già stato possibile salvare diverse da arresto cardiaci, avendo quindi avuto un veloce riscontro della bontà ed efficacia di avere un Comune Cardio Protetto".

Avezzano, il progetto di CardioProtezione si mette in moto.

Questa mattina l’account manager della SEI SAFE S.r.l., l’ingegnere Henry Robert Tracci, accompagnato da Domenico Ruscitti, responsabile della Protezione Civile del Comune di Avezzano, ha svolto un sopralluogo a campione su alcuni dei defibrillatori presenti in città.

Il Comune di Avezzano ha da tempo avviato, infatti, un progetto di Cardio-Protezione Urbana, con la predisposizione in apposite teche di protezione, di un numero importante di defibrillatori semiautomatici posti nei punti strategici più importanti del territorio cittadino.

«Grazie a questo progetto è già stato possibile salvare diverse da arresto cardiaci, avendo quindi avuto un veloce riscontro della bontà ed efficacia di avere un Comune Cardio Protetto che consente ai soggetti abilitati – spiega l’assessore alla Protezione Civile Angela Salvatore – di prestare soccorso prima dell’arrivo del 118 attraverso la voce guida del defibrillatore che dà accurate indicazioni sulle manovre da fare, compreso il corretto posizionamento degli elettrodi affinché la corrente elettrica possa sollecitare il cuore. Per mantenere efficace la rete dei defibrillatori, tuttavia, occorre effettuare una manutenzione tempestiva – riferisce l’assessore – e questa mattina abbiamo riscontrato alcune criticità: dal danneggiamento di alcune teche a opera di vandali alla necessità di sostituire alcune batterie, sia degli elettrodi che del sistema di allarme che si attiva quando la teca viene aperta. Nei prossimi giorni saranno controllate nel dettaglio tutte le postazioni, compresa quella di San Pelino, dove attualmente la teca è vuota, e quella della frazione di Castelnuovo. Confidiamo – conclude Angela Salvatore – che per la metà del mese di luglio tutti i defibrillatori siano perfettamente funzionanti.»

X