IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Bilancio, rischio aumento tasse

L'opposizione punta i fari sul bilancio per evitare il rischio che vengano utilizzati fondi non disponibili per agevolare la prossima campagna elettorale per le regionali.

Masciocco, Vicini e Mancini sul bilancio: «Si rischia di utizzare fondi non disponibili».

Conferenza stampa dei consiglieri Giustino Masciocco (Democratici e Progressisti, Art.1 per L’Aquila), Elisabetta Vicini (Democratici socialisti per L’Aquila e Frazioni) e Angelo Mancini (L’Aquila Sicurezza Lavoro) per sottolineare i rischi connessi all’approvazione del bilancio: «Nelle prossime settimane entrerà nel vivo la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale e già circolano i nomi dei primi candidati e candidate della nostra Città, che possono aspirare a ricoprire il ruolo di consigliere regionale. Il rischio che le amministrazioni corrono, indipendentemente dal colore politico che le amministra, è quello di essere tentati, per garantire una campagna elettorale efficace alle forze politiche rappresentate, di utilizzare fondi non disponibili dei bilanci comunali per effettuare possibili interventi di tipo clientelare, che mirano esclusivamente al beneficio del singolo e non della collettività».

Bilancio, occhio agli squilibri.

«Sicuramente tale preoccupazione – scrivono i tre consiglieri di opposizione – non riguarderà il nostro Ente, ma per evitare questo possibile rischio e per scongiurare un eventuale squilibrio di bilancio del Comune, che porterebbe ad un aumento del contributo dei cittadini per i servizi a chiamata pari al costo che l’amministrazione sostiene (parliamo di asili nido, pre-scuola, mense, trasporto, ecc.), abbiamo voluto scrivere a tutti i dirigenti del Comune per chiedere loro copia dei documenti che sono a supporto del mantenimento in bilancio dei crediti e dei debiti verso terzi. Questa iniziativa ha inoltre lo scopo di evidenziare se l’avanzo di amministrazione (circa 54 milioni di euro) possa essere utilizzato o meno e di verificare inoltre la natura di tale avanzo perché, se proviene dai fondi della ricostruzione post-sisma, non può che essere utilizzato solo per tale scopo. Dopo aver verificato la documentazione richiesta, se sarà necessario, non avremo nessun timore di coinvolgere l’Ispettorato Generale di Finanza presso la Ragioneria Generale dello Stato, perché riteniamo che il mantenimento dell’equilibrio di bilancio sia una condizione necessaria ed indispensabile anche per dare speranza di stabilità ai precari del nostro Comune. Vigileremo affinché le attività legate al bilancio di previsione 2018 siano svolte sempre nell’alveo della legalità e comunicate in modo chiaro e trasparente ai cittadini.

X