IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cagnano Amiterno, in arrivo 12 SAE

Saranno assegnate a n. 12 famiglie e realizzate in località di S. Cosimo – area interna al centro abitato.

Anche a Cagnano Amiterno verranno realizzate le Soluzioni Abitative di Emergenza.

Il giorno lunedì 28 Maggio presso il COR Abruzzo (Centro Operativo Regionale), è stato redatto il verbale di consegna delle SAE (Soluzioni Abitative di Emergenza) che saranno realizzate in Loc. S. Cosimo di Cagnano Amiterno.

Un giorno importante per la comunità e i cittadini, che a seguito dell’emergenza sisma del Centro Italia hanno avuto gli edifici con inagibilità “E” e/o interessati da rischio esterno non di rapida risoluzione, e che rientreranno nel territorio comunale nei prossimi mesi.

La Regione Abruzzo – Centro Operativo Regionale (C.O.R.) nella persona del RUP Geom. Giuseppe Fiaschetti e il personale tutto della “Funzione Strutture Provvisorie di Emergenza F-4, insieme al Sindaco di Cagnano Amiterno Iside Di Martino, hanno dato avvio alla realizzazione delle prime 12 abitazioni di emergenza.

È in itinere il riscontro della documentazione amministrativa per altre esigenze abitative.

Saranno assegnate a n. 12 famiglie e realizzate in località di S. Cosimo – area interna al centro abitato.

Diverse saranno le superfici delle abitazioni che andranno dai 40 agli 80 mq a seconda del numero dei componente il nucleo familiare, saranno complete e pronte ad accogliere le famiglie che a causa del sisma hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni e il proprio territorio comunale.

Anche il Comune di Cagnano Amiterno avrà quindi i suoi moduli abitativi di emergenza che, saranno realizzati nella Loc. di S. Cosimo in un terreno individuato in una zona vicina all’insediamento più antico e scelto per la sua centralità all’interno del territorio comunale, consentendo, nei prossimi mesi, il rientro nel territorio comunale e il ripristino di condizioni di vita ordinaria dopo gli eventi sismici 2016-2017.

Foto Ansa

X