IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Montereale, Rubner realizza un centro per bambini

Venerdì 1° giugno 2018 verrà inaugurato il nuovo centro aggregativo di Montereale realizzato da Rubner, in sostituzione del precedente rimasto gravemente danneggiato a causa dei terremoti del 2016 e 2017.

L’inaugurazione della struttura antisismica realizzata da Rubner Haus su iniziativa della Fondazione Mission Bambini e del Gruppo Volontari della Brianza per tutta la gioventù di Montereale ci sarà il prossimo venerdì.

Venerdì 1° giugno 2018 verrà inaugurato il nuovo centro aggregativo di Montereale (AQ), in sostituzione del precedente rimasto gravemente danneggiato a causa dei terremoti del 2016 e 2017. Realizzato in appena 20 giorni lavorativi da Rubner Haus, su iniziativa della Fondazione Mission Bambini, dell’Associazione Gruppo Volontari della Brianza e in accordo con l’amministrazione comunale, la nuova struttura di 104 metri quadrati è caratterizzata da un ampio salone dove bambini e ragazzi potranno riunirsi per giocare e divertirsi e la popolazione potrà svolgere diverse attività, un locale cucina con piano cottura, i servizi igienici e il locale caldaia.

“La solidarietà non dimentica le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto – dichiara Goffredo Modena Presidente di Mission Bambini- Pensiamo ai bambini e ai ragazzi di Montereale: finalmente torneranno ad avere un luogo di aggregazione, dove svolgere attività ricreative e ludiche, importanti per la loro crescita. Questa nuova struttura vuole anche essere un segno concreto per tutta la comunità, il nostro aiuto per un ritorno alla normalità che il terremoto ha incrinato”
La struttura è realizzata con il sistema costruttivo Blockhaus ed è completamente antisismica e sostenibile. L’affidabilità delle realizzazioni Rubner Haus è infatti strettamente connessa alla capacità di sfruttare al meglio le caratteristiche del materiale legno, in particolare: la leggerezza, l’alta resistenza meccanica, la capacità di dissipare l’energia, l’elasticità. Da oltre 50 anni, Rubner Haus costruisce edifici in legno in cui la tradizione e le più moderne tecnologie sono diventate scienza del costruire.
“Costruendo in zone colpite da terremoto – spiega Geom. Bruno dalle Pezze, Area Manager di Rubner Haus – tre sono i temi fondamentali: la velocità, la sicurezza, la durabilità. Il legno è un materiale leggero, che pesa circa il 75% meno rispetto al cemento armato per esempio, il che lo rende un materiale molto semplice da movimentare, e per questa sua stessa natura duttile, leggera ed elastica, soggetto ad azioni sismiche ridotte. E’ chiaro poi che se si vogliono risultati in tempi brevi e soprattutto duraturi, è indispensabile che progettazione e costruzione siano curate da player altamente qualificati. Chi costruisce deve conoscere perfettamente il comportamento di un materiale organico che dal punto di vista prestazionale, ha caratteristiche molto diverse da pietra o mattone.”
Fondazione Prosolidar e Società di San Vincenzo De Paoli hanno cofinanziato il progetto. Inoltre, hanno dato il loro contributo alla realizzazione dell’opera: le Associazioni Italiane e COM.IT.ES di Genk (Belgio), Bottega Verde, Cantarelli S.p.A., Keysight Technologies Italy, Linklaters, Mattel, Associazione Dit’Unto.
Hanno invece partecipato gratuitamente alla realizzazione dell’opera le imprese aquilane: Fratoni s.r.l. Impianti Tecnologici, Di Stefano Leonardo, Fast Elettroimpianti S.n.c., Paolini Idrotermosanitari L’Aquila, Ing. Ettore Cialfi, Ing. Elvezio Tavani.

Gruppo Rubner

Nato a Chienes, in provincia di Bolzano, da una segheria ad acqua, il Gruppo Rubner, che nel 2016 ha fatturato 375,3 M di €, impiega circa 1300 persone, conta oltre 20 società, ha stabilimenti in Italia, Austria, Germania e Francia e il 55% dei ricavi lo sviluppa oltre i confini nazionali. I prodotti spaziano da case e porte sino alla progettazione e realizzazione di grandi opere strutturali realizzate in legno lamellare come edifici multipiano, scuole, capannoni, stabilimenti industriali e uffici, centri commerciali, centri congressi, palestre, stadi, depositi e magazzini, hotel. Le aziende del Gruppo Rubner coprono tutta la filiera produttiva: dall’industria del legno in cui sono attive RHI (Rubner Holzindustrie RHI), realtà specializzata nella produzione di segati e semilavorati in abete; NORDPAN che produce e commercializza pannelli in legno massiccio di elevata qualità, monostrato e multistrato e nelle più vaste dimensioni e qualità; alle strutture in legno dove RUBNER HOLZBAU rappresenta il settore più dinamico e tecnologicamente avanzato del gruppo dedicato alla realizzazione di grandi costruzioni in legno lamellare dalle caratteristiche innovative o particolarmente sofisticate; dai grandi progetti ‘chiavi in mano’ in cui RUBNER OBJEKTBAU è il General Contractor del Gruppo a cui viene affidata la progettazione e la costruzione di commesse complesse; alle case in legno dove RUBNER HAUS ha realizzato più di 25.000 edifici e oggi è l’unica azienda europea capace di offrire 4 differenti soluzioni costruttive: Blockhaus per case in legno massiccio, Struttura a telaio- il sistema costruttivo ad intelaiatura di legno, Casablanca per case in legno massiccio intonacato, e holzius che consente di realizzare pareti e solai in legno senza l’impiego di colla e parti metalliche e che viene prodotta dall’omonima società HOLZIUS con sede in Val Venosta, 10 anni di esperienza nella bioedilizia e una media di 70 abitazioni l’anno. Infine, le porte in legno in cui RUBNER PORTE si è guadagnata la fama di specialista nella produzione di porte di grande pregio per interni ed esterni ‘su misura’.

 Mission Bambini è una Fondazione italiana laica e indipendente, riconosciuta come ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale). Dal 2000 ad oggi ha sostenuto più di 1,3 milioni di bambini attraverso 1.500 progetti di aiuto in 73 Paesi del mondo. In Italia ha contribuito all’apertura di oltre 100 nidi su tutto il territorio nazionale. È intervenuta a seguito dei terremoti a L’Aquila (2009), in Emilia (2012) e nelle regioni del Centro Italia (2016 e 2017) realizzando strutture prefabbricate per le popolazioni colpite dagli eventi sismici: il centro aggregativo “Kamael” a Gignano (frazione de L’Aquila), un dispensario farmaceutico con ambulatorio medico a Fossa (AQ), il centro ricreativo polifunzionale “Palestropoli” a San Possidonio (MO), la scuola per l’infanzia “Norcia rinasce” a Norcia (PG) e la “Mensa dei bambini” a Cittareale (RI). Il Bilancio di Mission Bambini è certificato da una società esterna di revisione. Per informazioni: www.missionbambini.org

 

X