IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Loredana Cossu al Salone del Libro di Torino

Approda alla più famosa e importante fiera editoriale nazionale la look maker aquilana Loredana Cossu. Su invito dell'editore Booksprint, l'11 maggio l'autrice e imprenditrice è stata ospite dei padiglioni del Salone per presentare "Indossa il tuo successo. Come ottenere un'immagine vincente".

Loredana Cossu presenta il suo libro al Salone del Libro di Torino.

Approda alla più famosa e importante fiera editoriale nazionale la look maker aquilana Loredana Cossu.

Su invito dell’editore Booksprint, l’11 maggio l’autrice e imprenditrice è stata ospite dei padiglioni del Salone per presentare “Indossa il tuo successo. Come ottenere un’immagine vincente”.

 

Il libro

Il libro introduce al lavoro del lookmaker, esortando il lettore a scoprire l’immagine che più gli corrisponde, passando attraverso il vissuto dell’autrice, la sua esperienza ventennale (nonostante la giovane età) e la sua acquisita e riconosciuta competenza di coach.

Una laurea in lingue e letterature straniere, l’esempio di una madre imprenditrice infaticabile e lungimirante, anni di lavoro e di corsi, l’approccio al mondo del coaching e la svolta motivazionale: tutto confluisce in questo libro che si rivolge a tutti, anche agli addetti ai lavori.

«L’approccio da coach è fondamentale perché aiuta a definire gli obiettivi da raggiungere, a identificare i nostri punti forza e a ideare le strategie per raggiungere gli obiettivi.»

«I limiti mentali ci condizionano e ci depotenziano: il coach aiuta ad affrontare in maniera sana il cambiamento e a sviluppare l’autostima.»

loredana cossu al salone del libro

 

L’immagine vincente

«La nostra immagine comunica entro i primi 7 secondi – racconta Loredana Cossu ai microfoni del Capoluogo -. Per questo motivo è importante avere un’immagine vincente.»

«Avere un’immagine vincente significa avere e restituire agli altri un’immagine coerente tra ciò che siamo e ciò che vogliamo comunicare di essere. Se non c’è coerenza il nostro interlocutore ci avvertirà come “non credibili”.»

loredana cossu

L’esempio

«In tutto ciò il primo passo da compiere è guardarsi dentro e rispettare ciò che siamo: in pratica bisogna essere se stessi. Questa è la lezione più importante che mi ha insegnato mia madre.»

Nella prima parte del libro viene raccontato un aneddoto relativo a quanto siano importanti i condizionamenti esterni, soprattutto da giovani: l’autrice svela come la tenacia del modello materno, che l’ha spinta ad essere se stessa, sia stata la giusta chiave di lettura del suo percorso.

Un modello materno e una donna molto nota in città, Maria Gabriella Furore, che le ha insegnato a rispettare se stessa e a non voler essere a tutti i costi uguale agli altri.

«Da ragazza ero molto condizionata dagli altri e dalle mode e a volte, come tutti, ne soffrivo. Mia madre mi ha fatto capire che non bisogna essere necessariamente uguali agli altri e che solo essendo “diversi” cioè se stessi e rispettando la nostra unicità, si può essere vincenti.» prosegue Loredana Cossu che conclude:

«La vera bellezza e il vero successo nascono dalla coerenza con se stessi: solo assecondando i nostri punti deboli e i nostri punti di forza possiamo brillare.»

X