Quantcast
Servizi minimi trasporti

Pendolari ostaggio di un Consiglio fantasma

Si susseguono gli incontri tra i pendolari, sindacati e consiglieri, ma dalla Regione nessuna risposta organica. Tutto fermo, in attesa che si sblocchi l'impasse sulla costituzione del nuovo governo, che di fatto ha bloccato anche i lavori in Regione.

Il Comitato dei Pendolari L’Aquila-Roma/Roma-L’Aquila, torna a chiedere a tutte le istituzioni locali e regionali di attivarsi in tempi brevi per salvare i servizi minimi.

Il Capoluogo ha incontrato i rappresentanti del Comitato dopo gli incontri con i Consiglieri regionali Pierpaolo Pietrucci e Gianluca Ranieri.

«Vista la Delibera di Giunta Regionale n.848/C del 28dicembre 2017, “Definizione dei servizi minimi e degli ambiti di traffico del trasporto pubblici locale”, che, se approvata dal Consiglio regionale trasformerebbe le tratte su autobus L’Aquila-Roma e Avezzano-Roma da servizio pubblico essenziale in servizio commerciale, escludendole quindi dalla contribuzione da parte del Fondo Regionale Trasporti, torniamo a chiedere un confronto con tutti i portatori di interessi affinché si renda possibile un confronto con tutti i portatori di interesse coinvolti nella complessa vicenda.»

Queste le parole del Presidente del Comitato, l’avvocato Donatella Sarra. Al di là dei singoli incontri e degli appelli, manca la risposta organica delle istituzioni, “a mezzo servizio” almeno finché non si chiarisce la questione politica sulla formazione del nuovo governo nazionale e, con essa, ruoli e rilancio dell’attività in Regione. Pendolari ostaggio dell’immobilismo politico.

«Il confronto deve essere volto a modificare e a migliorare la delibera prima che venga completato l’iter procedurale per la sua approvazione definitiva.»

A tal proposito il Comitato ha già incontrato i Consiglieri regionali Pierpaolo Pietrucci e Gianluca Ranieri e si sta organizzando per poter incontrare quanto prima tutti i referenti delle istituzioni regionali e comunali che si stanno impegnando in questa battaglia, a partire dagli otto consiglieri comunali dell’Aquila, appartenenti a diversi schieramenti politici, che hanno chiesto la convocazione con urgenza di un consiglio comunale straordinario che coinvolga anche i rappresentanti del Comune di Avezzano, della Regione Abruzzo, dei lavoratori pendolari che si servono delle tratte in questione e dei lavoratori TUA e delle rispettive rappresentanze sindacali: Carla Cimoroni, Giustino Masciocco, Elisabetta Vicini, Angelo Mancini, Lelio De Santis, Elia Serpetti, Daniele Ferella e Maria Luisa Ianni.

 

«Il Comitato – concludono i rappresentanti dei pendolari – intende incontrare nuovamente l’Assessore ai trasporti Carla Mannetti e il consigliere comunale Stefano Palumbo che si sono dimostrati fin da subito disponibili a sostenere questa battaglia per il capoluogo abruzzese e il suo comprensorio.»

leggi anche
d'alfonso tua
Regione abruzzo
Trasporti, 29 milioni per 68 nuovi autobus
bus tua
Servizi minimi trasporto regionale
Consiglio comunale straordinario per i trasporti
domenico fontana
La mobilitazione per i trasporti
La battaglia dei trasporti si sposta ad Avezzano
bus tua
Regione abruzzo
Trasporti, Tua assume 79 nuovi dipendenti
bus tua
Trasporti
Trasporti, botta e risposta Ranieri-TUA
bus tua
Sindacati vs regione
Trasporti, venerdì sciopero TUA
assemblea TUA
Taglio trasporti
TUA, esplode la bomba nel silenzio istituzionale
Scavi San Bernardino
MobilitÀ
San Bernardino, sarà realizzato il parcheggio interrato