IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Chiede permesso di soggiorno, ma era ricercato

Si presenta all'Ufficio Immigrazione della Questura per rinnovare il permesso di soggiono ma viene arrestato: era ricercato per omicidio colposo.

La polizia arresta un cittadino pakistano, ricercato nel suo Paese per omicidio colposo. Era andato a rinnovare il permesso di soggiorno in Questura.

«Nei giorni scorsi, – spiegano dalla Questura – si presentava presso l’Ufficio Immigrazione un cittadino di nazionalità pakistana,  per formalizzare la richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno, che gli era stato  rilasciato dalla Questura di Caltanissetta nel 2015. Lo straniero, dopo il rilascio del primo permesso di soggiorno, ha trascorso dei lunghi periodi all’estero ed è rientrato in Italia per richiedere il rinnovo del titolo posseduto».

La sorpresa in Questura: l’uomo era ricercato.

«Gli accertamenti esperiti, anche presso gli archivi elettronici dell’Interpol, finalizzati alla verifica del possesso dei requisiti richiesti per il rinnovo del documento, hanno riscontrato che il predetto era un soggetto da “ricercare in ambito internazionale ai fini estradizionali”; infatti, lo straniero, come confermato dal Servizio Interpol Pakistano, era destinatario di un mandato di cattura per omicidio doloso in concorso, commesso nel suo paese di origine. Alla luce di quanto accertato, nella giornata di ieri, personale dell’Ufficio Immigrazione, diretto dalla Dott.ssa Franceschina De Dominicis, Commissario Capo della Polizia di Stato, procedeva,  ai sensi degli artt. 715 e 716 del cpp., all’arresto del cittadino extracomunitario, dopo averlo prelevato presso il domicilio dallo stesso dichiarato al momento della richiesta del rinnovo del titolo».

X