IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Accord Phoenix, caccia al sostituto di Carrella

Accord Phoenix, durante la prossima assemblea verrà deciso il nome del sostituto del presidente Giuseppe Carrella, con il mandato scaduto.

Scade il mandato del presidente della Accord Phoenix Giuseppe Carrella, che non rinnova. Si cerca la soluzione interna per il nuovo presidente.

«Scadenza naturale del mandato» per Giuseppe Carrella, ormai ex presidente della Accord Phoenix. A un anno dall’inizio del mandato la società si appresta a trovare un sostituto, dopo la prima fase di startup. Il direttore generale, Francesco Baldarelli, ai microfoni del Capoluogo.it, ha annunciato che il sostituto sarà identificato preferibilmente con una figura interna all’azienda.

Baldarelli pensa al post Carrella, una risorsa interna come nuovo presidente.

«Il mandato del presidente – ha sottolineato il direttore generale Baldarelli ai microfoni del Capoluogo.it – è scaduto e l’assemblea dei soci ne ha preso atto. Durante la prossima assemblea si deciderà il nome del sostituto. Pensiamo a una soluzione interna, tra soci, manager e comitato 231, una persona legata alla città di alto profilo che ci permetterà di stare tranquilli».

Traquillità che il direttore generale cerca di trasmettere anche ai lavoratori: «Non c’è da essere preoccupati, tanto più che il presidente non aveva alcuna delega. È un manager importante che ci ha supportato in fase di starup e lo ringraziamo per il lavoro svolto, ma l’azienda non subisce ripercussioni. Un’azienda non può dipendere da una sola persona; ci sono i soci, c’è il comitato 231, il consiglio di amministrazione, il responsabile finanziario, il responsabile di produzione, insieme ai lavoratori che sono molto bravi. L’azienda la mandano avanti loro, quasi da soli».

X