IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Abbandono rifiuti, multati 10 residenti

Nuovo blitz di polizia locale e Tekneko nella zona nord di Avezzano, multati 10 residenti per abbandono rifiuti.

Nuove attività di controllo e repressione per quanto riguarda le discariche abusive ad Avezzano. Ieri mattina gli operatori della Tekneko, società che gestisce il servizio di igiene urbana ad Avezzano, sono tornati nelle strade limitrofe alla Pineta (l’immagine utilizzata nell’articolo è di repertorio) dove hanno trovato ancora una volta sacchi di immondizia indifferenziata sui marciapiedi. Immediata è stata la segnalazione alla polizia locale, guidata dal comandante Luca Montanari, che ha inviato una pattuglia in via Nenni e via Saragat per le verifiche del caso.

Abbandono rifiuti, le indadini e le multe.

Gli uomini della Tekneko hanno aperto i sacchi dove erano stati gettati senza alcuna differenziazione i rifiuti e gli agenti della polizia locale hanno trovato elementi utili per far scattare le sanzioni. Gli uomini di Montanari, infatti, hanno emesso 10 multe nei confronti di residenti che non hanno rispettato le regole della raccolta porta a porta creando un danno a se stessi e alla collettività. «Tekneko – ha sottolineato il presidente Umberto Di Carlo – ha detto no all’abbandono dei rifiuti e a chi non li differenzia e per questo continua la sua azione di verifica insieme alla Polizia locale; la nostra attività contro i trasgressori va avanti senza sosta perchè gli avezzanesi, ai quali va sempre il nostro grazie per la meticolosità con la quale portano avanti la raccolta differenziata, non meritano discariche abusive e immondizia indifferenziata ai lati della strada».

Oltre alle sanzioni gli agenti della polizia locale provvedono poi a richiedere agli uffici comunali anche le verifiche per le iscrizioni a ruolo Tari d’intesa con l’assessorato all’Ambiente guidato da Crescenzo Presutti. «Le sanzioni emesse – ha spiegato il comandante Montanari – sono di circa 50 euro a seconda della gravità del fatto; stiamo conducendo questa azione intensa grazie a una squadra apposita che con gli operatori Tekneko effettuano delle verifiche. Concordiamo degli interventi nel territorio quando passando notiamo una situazione anomala, come sacchetti e sacchettini appesi ai cestini per le strade o lasciati agli angoli della strada. Avvertiamo Tekneko e immediatamente andiamo a rovistare tra i rifiuti, prima di smaltirli, per cercare elementi che ci possano condurre agli autori degli abbandoni. Oltre a far scattare la sanzione per l’illecito, poi, partono delle segnalazioni all’ufficio tributi per le verifiche incrociate volte a controllare la regolare iscrizione a ruolo della Tari. A ogni verbale, infatti, è puntualmente legato un evasore».

X