IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Sicurezza e identità per i giovani della Lega foto

Conferenza stampa dei rappresentanti dei Giovani della Lega. Due proposte da L'Aquila: sicurezza sismica e "passaporto culturale".

Le due proposte dei giovani della Lega Abruzzo: sicurezza sismica per tutti gli edifici scolastici e il “passaporto culturale” per la tutela e la valorizzazione dell’identità territoriale.

In occasione della visita di Andrea Crippa, eletto alla Camera nel collegio uninominale 3 di Bollate alle scorse elezioni e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, in precedenza ospite in diretta del direttore Roberta Galeotti, conferenza stampa per il lancio del tesseramento e di due idee che i giovani leghisti vogliono proporre anche per l’Abruzzo. Presenti all’incontro, oltre all’onorevole Crippa, Francesco De Santis, consigliere comunale aquilano e coordinatore regionale Giovani Lega, per lo stesso movimento, Andrea Costantini, coordinatore per il territorio aquilano e Valle Peligna, e Flavio Cotturone, coordinatore per la Marsica.

Sicurezza sismica e identità, le due proposte della Lega Giovani.

Due le proposte lanciate per l’occasione dai giovani leghisti: sicurezza sismica per tutti gli istituti scolastici e il “passaporto culturale” per la tutela e la valorizzazione del’identità territoriale. «Attraverso i nostri rappresentanti nelle istituzioni – ha spiegato De Santis – chiederemo una verifica sugli istituti scolastici di tutta Italia; una verifica degli indicatori sismici e degli indici di vulnerabilità degli edifici che ospitano gli studenti. […] Non è possibile che si aspetti che arrivi un terremoto per poi verificare che una scuola crollata per il sisma non era a norma, non aveva certificati di vulnerabilità o gli indici di vulnerabilità adeguati per ospitare gli studenti».

La seconda proposta riguarda il “passaporto culturale”: «Abbiamo un territorio incredibilmente bello, con tesori nascosti e spesso abbandonati. Dev’essere nostro compito rendere partecipi i giovani abruzzesi di questa ricchezza. Entreremo nelle scuole e proporremo un “passaporto culturale” da compilare visitando una decina di siti archeologici, culturali, religiosi e di pregio artistico di tutto il territorio».

Nel video che segue, gli interventi integrali di tutti i partecipanti alla conferenza stampa.

L’intervista del direttore Roberta Galeotti.

X