Campomizzi, condanne per Barattelli e Marinelli

Processo per la ristrutturazione dell'ex caserma Campomizzi, condannati Barattelli e Marinelli. A breve scatterà la prescrizione.

Per la caserma Campomizzi due condanne e otto assoluzioni: un anno e mezzo per Ettore Barattelli e due anni a Romano Marinelli.

Due ore di Camera di Consiglio al Tribunale dell’Aquila, presieduto dal giudice Adolfo Di Zenzo, per il processo sull’appalto per la ristrutturazione dell’ex caserma Campomizzi destinata nel post sisma agli sfollati. Come spiega il quotidiano Il Centro, i giudici hanno emesso due sentenze di condanna nei confronti degli imprenditori Ettore Barattelli e Romano Marinelli. Assolti altri otto imputati tra tecnici e imprenditori coinvolti nello stesso procedimento.

Ex caserma Campomizzi, contestata la truffa ai danni dello Stato.

Lunga giornata in Tribunale, a L’Aquila, per l’udienza sulla ristrutturazione dell’ex caserma Campomizzi. A Barattelli e Marinelli era contestata, tra l’altro, la truffa ai danni dello stato e dopo la lunga requisitoria di 5 ore del pm e altre 2 di Camera di Consiglio, i giudici hanno emesso sentenza di condanna rispettivamente a un anno e mezzo e due. A entrambi sono stati concessi i doppi benefici di legge, ma come ricorda Il Centro, prima del processo di Appello dovrebbe scattare la prescrizione.

Con lo stesso dispositivo, i giudici hanno invece assolto l’ex provveditore alle opere pubbliche, Giovanni Guglielmi, l’ex provveditore aggiunto, Giancarlo Santariga, i funzionari del provveditorato Claudio Quartaroli e Filippo Di Giacomo, i tecnici Luigi Zaccagno e Giuliano Genitti, l’ex dirigente Carlo Clementi, il collaudatore Giovanni Benevieri e l’imprenditore Giulio Vittorini.