IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Nonna Cristina, Sorrentino resta a L’Aquila

Torna Gabriele Sorrentino con il “Nonna Cristina”.

Una scelta di campo netta, quella dell’imprenditore aquilano, di rimanere nella sua città e di continuare a lavorare qui.

nonna cristina

Sorrentino, molto conosciuto in città dopo 20 anni di proficua attività da imprenditore e una carriera giovanile degna di nota in ambito rugbystico, era stato costretto a chiudere il locale in viale della Croce Rossa che aveva ospitato la sua attività commerciale sin dall’immediato post sisma, a causa delle condizioni economiche divenute ormai proibitive per la locazione della struttura.

Nello stile che lo contraddistingue si era fatto carico delle difficoltà senza alcun accenno di polemica e si era messo subito alla ricerca di soluzioni alternative.

nonna cristina
 
nonna cristina

Lo ritroviamo oggi indaffarato ed entusiasta nell’allestimento di quello che sarà il nuovo Nonna Cristina.

«Ho scelto L’Aquila, ancora una volta – confessa Sorrentino al Capoluogo -. E la sceglierò sempre nonostante le difficoltà oggettive di una città che si svuota sempre di più.»

«Il nuovo locale sarà in via Giovanni Di Vincenzo 2, nello stabile dell’Hotel Azzurro, quello dove prima c’era il ristorante Porca Vacca, per capirci. Stiamo lavorando senza sosta per ricreare lo stesso stile e lo stesso calore che aveva il Nonna Cristina in centro storico. Sarà un luogo caldo e accogliente, un ristorante pizzeria con un’atmosfera familiare.»

«I nostri clienti troveranno forse meno metri quadri dell’ultima struttura in viale della Croce Rossa ma, di certo, sempre la nostra cortesia e la qualità della nostra cucina.»

Supportato da uno staff sinceramente coeso e affezionato al proprio “capitano”, Sorrentino sta approfittando anche dei week end e dei giorni festivi per portare a termine la “missione riapertura” entro il mese di Aprile.

Un mese emblematico per L’Aquila e che metaforicamente segna la rinascita di un imprenditore e un lavoratore che ben incarna lo spirito aquilano perché non si è mai arreso.

«Devo ringraziare il mio staff perché anche oggi che è sabato sta lavorando insieme a me con entusiasmo – conclude Sorrentino -. E devo ringraziare molte persone che mi hanno aiutato in questo periodo ma lo farò a tempo debito.»

X