160 guanciali venduti per Amatrice

160 i guanciali venduti nell’iniziativa di solidarietà del Gruppo Aquilano di Azione Civica “Jemo ‘nnanzi” denominata “Un guanciale per sognare Amatrice”.

Jemo ‘Nnanzi, grande successo per “Un guanciale per sognare Amatrice”.

Sono stati ben 160 i guanciali venduti, con un considerevole incasso, nell’iniziativa di solidarietà del Gruppo Aquilano di Azione Civica “Jemo ‘nnanzi” significativamente denominata “Un guanciale per sognare Amatrice”.

Presso l’Art Cafè in Corso Vittorio Emanuele n. 114/a, l’Edicola alla Fontana Luminosa, la Libreria Polarville in Via Castello n. 49 e La Luna Store in Corso Federico II n. 42 nei giorni scorsi sono state messe in vendita, al costo di €15,00, delle simpatiche cartoline, illustrate dall’artista aquilano Stefano Ianni che davano diritto a ritirare i guanciali.

Ieri, presso i locali della Fenice in Via Zara n. 18, sono stati consegnati i guanciali, di circa un chilo ciascuno, prodotti dalla ditta Sano di Amatrice che sono stati acquistati presso la rivendita di prodotti tipici amatriciani “Punto zero” riaperta eroicamente da Bruno Porro circa un anno fa nel Comune di Posta. E’ stato presente lo stesso Porro, vero simbolo della “resistenza” amatriciana post-sisma.

«Possiamo dichiararci più che soddisfatti – ha commentato Cesare Ianni, portavoce del Gruppo Jemo ‘nnanzi- per l’esito dell’iniziativa, in quanto abbiamo ampiamente raggiunto i tre obiettivi: far parlare di Amatrice, aiutare due imprenditori amatriciani, il Salumificio Sano e Punto Zero di Bruno Porro, far venire gente nel nostro centro storico. Jemo ‘nnanzi e Amatrice viva!».