Quantcast

3 aprile 2009, L’Aquila nella morsa dello sciame sismico foto

Venerdì 3 aprile 2009, IlCapoluogo registra una puntata sul terremoto. In studio Giampaolo Giuliani a confronto con il geologo Antonio Moretti. Sullo sfondo la città, la gente, una vita normale, prima della catastrofe delle 3:32 del 6 aprile.

Era il 3 aprile 2009, L’Aquila era stretta nella morsa dello sciame sismico da oltre 3 mesi.

La scossa superiore al 4 grado della scala Richter del 30 marzo aveva spaventato molto la popolazione, così IlCapoluogo.it decise di dedicare al terremoto una puntata del programma in onda sull’emittente locale OndaTv Alla ricerca del Capoluogo…perduto.

Il protagonista assoluto di quei giorni era Giampaolo Giuliani ed il suo rilevatore di Radon. Ogni scossa veniva preceduta da un suo post che denunciava l’aumento di radon rilevato dai suoi macchinari. Ne aveva diversi diffusi nella zona e incrociando i dati poteva allertare la popolazione. Proprio un rilevamento anomalo nei macchinari verso Sulmona, lo portò ad essere denunciato per procurato allarme.

Nella puntata condotta dal direttore Roberta Galeotti, IlCapoluogo mette a confronto le tesi di Giuliani con il geologo Antonio Moretti.

La domanda: Il quantitativo di radon rilevabile tramite lo strumento messo a punto dal tecnico dei laboratori del Gran Sasso è veramente in grado di predire con uno scarto temporale minimo l’approssimarsi di un evento sismico?

Contraltare, in studio, per il paradigma scientifico, il geologo Antonio Moretti.

La puntata sarebbe dovuta andare in onda martedì 7 aprile 2009 alle 21:00. All’interno della trasmissione le interviste fatte agli aquilani quello stesso giorno per capire lo stato d’animo e le sensazioni rispetto allo sciame sismico. L’atmosfera era serena. L’approccio tendeva a sdrammatizzare e, forse, ad esorcizzare una paura poco razionalizzabile.

Sullo sfondo una città… L’Aquila… e la sua gente, in una vita normale. Il mercato, i ragazzi usciti da scuola che passeggiano ‘sotto i portici’, signore con la spesa o sedute ad una panchina con il gelato. In piazza Palazzo i preparativi per il mercatino di Pasqua ed i gazebo montati.

Il resto è storia di oggi.

Siamo tutti noi.

Meno 309.

Meno una città.

3 aprile 2009, L’Aquila – Aspettando la prima puntata:

3 aprile 2009, L’Aquila – Prima Parte:

Venerdì 3 aprile 2009, in studio, ospite della trasmissione Alla ricerca del capoluogo…perduto, oltre al “grande imputato” Giampaolo Giuliani c’era anche Antonio Moretti, geologo. Il radon non è una invenzione di Giuliani, affermava. Lui stesso lo stava studiando da anni. In questo ulteriore estratto comincia a delinearsi la posizione della scienza ufficiale riguardo al fenomeno sismico che in quei mesi scuoteva la terra della provincia aquilana e che avrebbe portato, solo due giorni dopo, al terribile terremoto del 6 aprile 2009. 309 le vittime e un’intera città distrutta.

Guardiamo.

Ascoltiamo.

Per non dimenticare e per cercare di capire. E’ stato detto davvero tutto?

3 aprile 2009, L’Aquila – Seconda Parte:

3 aprile 2009, L’Aquila – Terza Parte:

3 aprile 2009, L’Aquila – Quarta Parte

L’Aquila 3 aprile 2009 – Le Interviste:

Le interviste raccolte dalla telecamera nelle strade dell’Aquila. Il mercato, Piazza Palazzo, i portici pieni di ragazzi usciti da scuola. Gente normale, in una vita normale.

La domanda, quasi a sdrammatizzare: “Lei ha paura del terremoto?” –

Il Capoluogo su OndaTv

Interviste Tiziana Pasetti
In studio Roberta Galeotti