L’Aquila si prepara alla fiaccolata

L’Aquila si prepara alla fiaccolata commemorativa.

Nonostante una pioggia insistente, la città si prepara alla nona fiaccolata commemorativa nell’anniversario del terremoto.

Il corteo dei cittadini aquilani si predispone dunque al tributo, che stasera si svolgerà in due momenti differenti.

 

Programma a cura dei Comitati dei familiari e Comune dell’Aquila

La fiaccolata in ricordo delle 309 vittime, a cura dai Comitati dei familiari e del Comune dell’Aquila, partirà il 5 aprile alle 22,30 da via XX settembre, con raduno alle ore 22.00 presso il bivio con via XXV aprile, farà una sosta presso la ex Casa dello Studente, per arrivare quest’anno a mezzanotte alla Villa Comunale, dove avverrà la lettura dei 309 nomi.

Una delegazione dei Comitati dei parenti delle vittime deporrà poi una corona di fiori a Piazzale Paoli, deputato ad essere il futuro luogo della memoria.

 

Programma religioso a cura dell’Arcidiocesi dell’Aquila

Seguirà la Messa presso la Chiesa di San Giuseppe Artigiano, presieduta da Mons. Petrocchi, Arcivescovo Metropolita dell’Aquila e la veglia di preghiera aspettando le 3.32, quando i rintocchi della campana della Chiesa di Santa Maria del Suffragio ricorderanno le vittime del sisma.

ore 00.00 Basilica S. Giuseppe Artigiano – Santa Messa in suffragio delle vittime dal sisma presieduta da S. Ecc. Rev.ssima Monsignor Giuseppe Petrocchi Arcivescovo Metropolita dell’Aquila.

ore 01.30 Cappella della Memoria (Piazza Duomo) – veglia di preghiera “Aspettando le 3.32”.

 ore 03.32 Piazza Duomo –309 rintocchi della campana della chiesa di Santa Maria del Suffragio in L’Aquila in ricordo delle vittime.

Per il deflusso del corteo, l’AMA metterà a disposizione dei bus navetta gratuiti, che partiranno dal terminal di Collemaggio dalle 00.15 fino alle 3.45 con il seguente percorso: viale Cencioni, viale Croce Rossa, via Beato Cesidio, via Paolucci, viale Corrado IV, viale Croce rossa, via Cencioni, Terminal.