IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cristicchi, Abruzzo grande produttore di silenzio

"Ci sono città antichissime come Atri, città antiche come Sulmona, bellissime e martoriate come L’Aquila, ma in tutte il tempo perdura con una pazienza ed una lenta ostinazione che affascina ed è la stessa ostinazione del tempo che porta Celestino fino a noi e noi fino a Celestino".

Simone Cristicchi incanta il pubblico di Matera. Un monologo sulla figura di Celestino e sull’Abruzzo.

“Dall’autostrada si vedono le chiese isolate, i monasteri, i pii rifugi, tutto l’Abruzzo è così. E’ intriso di tempo, l’Abruzzo grande produttore di silenzi, un luogo che lentamente si spoglia del proprio passato che custodisce una storia difficile e scabra. Ci sono città antichissime come Atri, città antiche come Sulmona, bellissime e martoriate come L’Aquila, ma in tutte il tempo perdura con una pazienza ed una lenta ostinazione che affascina ed è la stessa ostinazione del tempo che porta Celestino fino a noi e noi fino a Celestino. Di questo teatro naturale io mi sento figlio, adottato da questi silenzi e da queste pietre, perché è proprio dal silenzio che nasce la poesia. Dal silenzio nasce la ricerca del mio fare teatro, portando fuori dal silenzio le storie che il silenzio ha inghiottito. E allora chiedo aiuto a Celestino e a tutti voi, che ci insegni ad abitare quel silenzio, che ci insegni ad essere semplici, che ci insegni la fatica, l’utopia e la bellezza del perdono, perché solo il perdono riapre il futuro.”

Così Simone Cristicchi, Direttore Artistico del Teatro Stabile d’Abruzzo, in occasione del sodalizio tra la città di Matera e la città dell’Aquila. Il cantautore e attore teatrale ha incantato il pubblico interpretando alcuni testi di Ignazio Silone e Giorgio Manganelli.
È stata inaugurata lo scorso venerdì, nei locali dell’ex ospedale San Rocco a Matera, la mostra “La via della Croce – Matera per L’Aquila”.
La Bolla del Perdono di Celestino V è tra i protagonisti dell’esposizione che si protrarrà fino al 15 aprile.

la via della croce matera per l'aquila

“Dalla competizione alla collaborazione”. Con questo spirito i sindaci dell’Aquila e Matera, Pierluigi Biondi e Raffaello De Ruggieri, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato alla condivisione di strategie culturali, turistiche e di innovazione. Le due città furono in lizza per il titolo di capitale europea della cultura 2019 che, come noto, fu poi assegnato al centro lucano dove fino al 15 aprile sarà ospitata la mostra.
L’Aquila e Matera, peraltro, sono due delle cinque realtà italiane in cui verrà sperimentata la rivoluzionaria tecnologia del 5G, altro elemento di comunanza che non potrà che agevolare e stimolare i rapporti di collaborazione.
«Quello firmato con il Comune di Matera non è un semplice accordo istituzionale ma rappresenta un’opportunità di sviluppo e diffusione del ‘brand L’Aquila’ che intendiamo esportare sia in campo culturale e turistico che tecnologico – ha dichiarato il sindaco Biondi – Parliamo di due città che fanno parte di quella ‘Italia in salita’ che, faticosamente ma caparbiamente, sta tentando di superare difficoltà e problemi che, per motivi diversi, ne hanno contrassegnato la storia. Intese come quelle sottoscritte ieri non possono far altro che agevolare un cammino congiunto di sviluppo e crescita sostenibile in settori strategici che rappresentano il futuro delle nostre comunità».

X