IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, Battistini ‘Testa al derby’

Approvato il bilancio, si torna in campo.

Arriva il tanto atteso derby con l’Avezzano.

Non ci saranno De Iulis e Ranelli, in dubbio Padovani. “Noi al livello di tutte le squadre”.

Si torna a parlare di campo in casa L’Aquila Calcio: dopo l’approvazione del bilancio, arriva il match più sentito in città, anche se in questo momento il pensiero è rivolto ad altre questioni. Ma tra le mura del “Gran Sasso d’Italia” arriva l’Avezzano.

«Dal punto di vista del ritmo, loro saranno avvantaggiati: la lunga pausa ci ha impedito di mantenere il ritmo, ma abbiamo lavorato bene. Loro hanno giocatori abili, veloci e di grande qualità. Li abbiamo visti, hanno un grande spirito battagliero. Sono ben messi in campo e hanno grandi valori. La partita con la Recanatese? Si giocherà di giovedì, ma questo non influirà sulle scelte di domani. Ci concentriamo partita per partita».

«Non si possono confrontare i campionati de L’Aquila e dell’Avezzano – ha proseguito – ma noi ci sentiamo al livello di tutte le squadre al di sopra di noi. Chi ha più vantaggi sul piano della tranquillità sicuramente arriva meglio a questo momento. Noi non vogliamo far compassione a nessuno: abbiamo sempre lavorato bene».

Problema fisico per De Iulis, non sarà convocato. Mancherà anche Ranelli. Padovani in dubbio. Si torna, infine, a parlare della discussione avuta in settimana con un tifoso, dopo aver ringraziato i collaboratori che sono andati via.

«Sui problemi che ci sono stati in trasmissione, mi sono chiarito con il ragazzo in questione: vorrei chiarire che il mio nervosismo è venuto solo dal fatto che nessuno in questi giorni ha nominato la parola ‘squadra’. Ieri è successo qualcosa di importante: i tifosi hanno ottenuto quello che auspicavano, ossia il disimpegno da parte dei soci attuali. Ora toccherà a qualcun altro fare un passo avanti. Da oggi in poi è il tempo delle proposte».

X