IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Consiglio, la maggioranza mostra i muscoli

Dimostrazione di compattezza da parte dell'amministrazione comunale guidata da Pierluigi Biondi che nelle giornata di ieri, in occasione del Consiglio comunale, ha portato a casa l'approvazione del nuovo regolamento per le municipalizzate e la convenzione Sape. Bocciati gli emendamenti dell'opposizione.

Approvato all’unanimità il regolamento per le municipalizzate, passa anche la convenzione Sape, ma vengono bocciati gli emendamenti per la riduzione tasse presentati dall’opposizione. Ieri il Consiglio comunale.

Dimostrazione di compattezza da parte dell’amministrazione comunale guidata da Pierluigi Biondi che nelle giornata di ieri, in occasione del Consiglio comunale, ha portato a casa l’approvazione del nuovo regolamento per le municipalizzate e la convenzione Sape.

Consiglio, convenzione con Pizzoli e Barete per il Servizio associato per le politiche europee.

Oltre al regolamento per le partecipate, il cui bando per la nomina dei presidenti sta per scadere, il Consiglio comunale nella giornata di ieri ha approvato all’unanimità la proposta deliberativa, presentata dall’assessore alla Rigenerazione urbana, Mobilità e Sviluppo Carla Mannetti, riguardante lo schema di convenzione con i Comuni di Pizzoli e di Barete per l’istituzione del Servizio associato per le politiche europee (Sape): «All’ufficio – spiegano dal Comune – verranno affidate, in particolare, funzioni di analisi dei bisogni delle amministrazioni coinvolte, studi relativi alle opportunità di finanziamento per la programmazione di iniziative, promozione e organizzazione di attività di formazione e comunicazione, raccolta, analisi e diffusione di opportunità relative a bandi, creazione di reti di partenariato nazionale e transnazionale, progettazione e collaborazione su tematiche comunitarie e interazione con gli enti e le associazioni di informazione europea».

Contratto di servizio Ama-Tua, approvato atto di indirizzo per far slittare la scadenza al 2027.

Approvata anche la proposta deliberativa, anch’essa presentata dall’assessore Mannetti, contenente l’atto di indirizzo per l’individuazione della nuova scadenza, al 31 dicembre 2027, del contratto di servizio con l’Azienda per la mobilità aquilana (Ama) per il trasporto pubblico locale su gomma nel territorio comunale. L’atto deliberativo fa riferimento in premessa all’operazione di fusione della società Ama con la Tua (Società unica abruzzese di trasporto) e al relativo tavolo istituzionalizzato tra Comune dell’Aquila e Regione Abruzzo, in relazione alla quale «è emersa la necessità – come si legge nel documento – di allineare la scadenza del contratto di servizio all’affidamento della concessione dei servizi di trasporto su gomma, da parte dell’ente regionale, in favore della società Tua».

Riduzione tasse, bocciata la proposta dell’opposizione.

È stata invece bocciata la proposta del consigliere di opposizione Carla Cimoroni (L’Aquila Chiama) per  ridurre le tasse per le attività commerciali dei centri storici e di Fonte Cerreto, che non hanno lavorato per la chiusura degli impianti del Gran Sasso.

«Nonostante gli annunci roboanti di qualche assessore comunale – scrive il consigliere comunale di Cambiare Insieme Lelio De Santisla tassazione rappresentata da Tari, Tasi, Imu rimane praticamente invariata, al di là di una modesta riduzione della Tari di 281mila euro per alcune categorie di immobili, a seguito di un aumento delle superfici complessive tassabili, e tocca il massimo previsto dall’articolo13 del D.L. numero 16 del 2014  per Imu e Tasi. È chiaro che, data la situazione pregressa ed il quadro finanziario ereditato, non era agevole ridurre il livello di tassazione attuale, ma almeno qualche segnale positivo potevano e dovevano darlo l’amministrazione comunale e la maggioranza che la sostiene in Consiglio comunale, in coerenza con le promesse elettorali. I consiglieri di maggioranza, invece, hanno preferito chiudersi a riccio e respingere anche alcuni emendamenti migliorativi, presentati da alcuni esponenti dell’opposizione, come la collega Carla Cimoroni, a sostegno degli albergatori di Fonte Cerreto, che vivono una situazione di grave crisi economica, per le nota ed ingiustificabile paralisi delle attività sul Gran Sasso. Alcuni atti deliberativi presentati, come il Piano finanziario dell’Asm, sono identici o fotocopiati rispetto a quelli tanto criticati della precedente giunta comunale. La mia è una semplice constatazione, non una critica di parte, nell’intento di stimolare l’attuale esecutivo a dare seguito alle promesse elettorali e ad attuare  il cambiamento, auspicato e da me condiviso, non a parole ma nei fatti, da affermazioni verbali in atti amministrativi. In questo senso, auspico un cambiamento anche nella gestione dei lavori dell’assise comunale, in chiave più  rispettosa del ruolo importante dei consiglieri comunali, così come auspico che ci sia una corretta e compiuta preparazione degli atti portati in discussione, che consenta una efficace e proficua attività consiliari».

 

 

Il consigliere comunale

Lelio De Santis

X