IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Due rapine in poche ore tra L’Aquila e Sulmona

Rapine a L'Aquila e Sulmona, due malviventi in azione in entrambi i casi. Nel mirino un'agenzia di scommesse e un supermercato.

Rapine a L’Aquila e Sulmona, due malviventi in azione in entrambi i casi.

In due occasioni due malviventi hanno portato a termine delle rapine ai danni di un’agenzia scommesse dell’Aquila e di un supermercato di Sulmona. I due episodi sono stati registrati nel giro di poche ore l’uno dall’altro, ma non sarebbero collegati.

Rapine sul territorio, il primo episodio a L’Aquila.

Sono entrati in azione in orario di chiusura i due malviventi che nella notte tra domenica e lunedì hanno messo a segno una rapina ai danni di un’agenzia di scommesse in contrada Vetoio, a L’Aquila. I due, armati di ascia e coltello, hanno atteso che l’ultimo cliente uscisse dall’agenzia e sono entrati in azione, prendendo l’incasso per poi darsi alla fuga con un bottino tra gli 8 e i 10mila euro. Immediatamente sul posto la Squadra Volante della Polizia, che ha iniziato le indagini del caso.

Sulmona, rapina con un senegalese tenuto in ostaggio.

Nel pomeriggio seguente, rapina anche ai danni del supermercato Carefour di Sulmona, questa volta con magro bottino: poche centinaia di euro. Nell’occasione, però, tanta è stata la paura, in quando due malviventi, armati di pistola e coltello, hanno preso in ostaggio un senegalese che stava racimolando qualche spicciolo all’ingresso, temendo che potesse dare l’allarme una volta entrati in azione. Hanno così costretto il giovane a entrare con loro e, minacciandolo per farsi consegnare l’incasso dall’unica cassiera presente al momento. Da lì la fuga. Anche su questo episodio indaga la polizia.

Le indagini.

Gli investigatori, coordinati dal dottor Tommaso Niglio, dirigente della Squadra Mobile, sono convinti che i due episodi non siano collegati, anche per le differenze nel modo di agire e nelle armi utilizzate. Per la rapina a L’Aquila sono in corso una serie di accertamenti, sia sulle immagini registrate dalle telecamere della zona che da quelle all’interno dell’agenzia, per trovare spunti risolutivi. Anche a Sulmona si sta lavorando sulle immagini, per renderle più nitide e verificare con quale mezzo siano fuggiti i malviventi, visto che avevano il volto travisato.

X