IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio, dimissioni in massa

Terremoto all’interno della società L’Aquila Calcio 1927.

«Ci eravamo ripromessi di terminare questa stagione sportiva che doveva essere, ma lo è stato solo nelle intenzioni, quella della tranquillità e del rilancio. Invece, subito, abbiamo compreso che la stagione sarebbe stata ancora peggiore di quella passata e non certo a causa di mister, staff e squadra che hanno meritato e meriteranno sempre tutto il nostro rispetto per aver lavorato e lottato come noi, del resto, da soli e in mezzo a mille difficoltà».

Con queste parole i membri della società  Daniela Rosone, Giulio Cesaretti, Daniele Mastrantonio, Mario Bastida, Giuliano Visco e Pietro Rotilio hanno oggi rassegnato le dimissioni.

«Abbiamo proseguito il nostro lavoro soltanto per senso di responsabilità e amore per i nostri colori e lo abbiamo fatto solo ed esclusivamente per questa squadra che ci ha fatto sentire parte di un gruppo solido e straordinario. Ma tutte le cose hanno un tempo e noi, come altri, ce lo eravamo dato come appuntamento nell’assemblea dei soci che poi come sapete è andata deserta. Ci è sembrato un segnale che oggi ci impone una riflessione seria. Non ce la sentiamo più di avallare una situazione e uno stato di cose che per noi non sono più tollerabili e giustificabili».

«Per questo, seppur con la morte nel cuore e con sincero dispiacere, rassegniamo le dimissioni dai nostri rispettivi incarichi essendo ormai da troppo tempo in disaccordo con la gestione del club».

«Non c’è più, a nostro giudizio, la serenità in tutti noi per proseguire un percorso insieme. Ovviamente resteremo i primi tifosi de L’Aquila Calcio, come del resto lo siamo sempre stati e non c’è neanche bisogno di sottolinearlo, augurandoci che in un futuro non troppo lontano possa esserci una svolta che restituisca dignità al calcio del capoluogo. Saremo sempre a fianco di questa squadra ma alcune scelte e alcune decisioni per noi oggi non sono più rinviabili».

X