IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Ricostruzione, Tornimparte suona la sveglia

Regolamento delle priorità e linee guida per velocizzare la ricostruzione, scattano gli ultimatum dell’amministrazione comunale di Tornimparte.

Il Consiglio comunale di Tornimparte, su proposta dell’assessore delegato Giammario Fiori, venerdì scorso ha approvato due deliberazioni in merito alla ricostruzione privata degli edifici ricompresi nel Piano di Ricostruzione.

Ricostruzione, nuovo elenco e regolamento modificato.

Come spiegato dagli uffici comunali, nella prima delibera viene modificato il regolamento di definizione delle priorità, costituendo un unico nuovo elenco che decorrerà dal 4 aprile 2018 e consentirà a tutti gli aventi diritto di presentare la richiesta di contributo; i beneficiari dei previgenti primo e secondo elenco conserveranno i punteggi e le priorità di istruttoria acquisite in precedenza, solo se presenteranno i progetti entro il prossimo 31 ottobre.

Fino al 30 aprile per la costituzione dei consorzi, poi scatta il commissariamento.

Nella seconda delibera vengo fissate una serie di linee guida e indirizzi al fine di accelerare e dare nuovo impulso al processo di ricostruzione anche in virtù della presa d’atto dell’istruttoria ricognitiva effettuata dall’Area Sisma del Comune di Tornimparte che ha evidenziato la mancata costituzione di ben 102 consorzi obbligatori; per quest’ultimi è stato fissato il termine ultimo del 30 aprile 2018 per adempiere, dopodiché verranno commissariati. Nelle prossime settimane verranno pubblicati gli avvisi per i commissari. È in corso un’ulteriore ricognizione che stabilirà quali dei 112 aggregati, sebbene formalmente costituiti e/o rappresentati, presentano condizioni di oggettiva inerzia o tardività. Dallo scorso dicembre, infine, con l’approvazione del piano di fabbisogno del personale, è iniziata la riorganizzazione della struttura tecnica comunale (area urbanistica-sisma ed area manutentiva) che ora è stata riunita in un’unica Area al fine di razionalizzare ed ottimizzare i flussi di gestione dell’Ente.

Con questi atti, concludono dal Comune, il sindaco Giacomo Carnicelli  e la sua amministrazione contano di velocizzare i tempi di consegna delle richieste di contributo e, anche per mezzo delle figure commissariali, si vuole fornire ai cittadini la possibilità di avere un orizzonte temporale ragionevole per il rientro nelle proprie abitazioni.

X