IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Gabriele De Angelis, prove di larghe intese

Il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, questa mattina ha formalizzato le dimissioni. Da oggi 20 giorni di tempo per comporre una nuova maggioranza e scongiurare il commissariamento di almeno 14 mesi.

Ha tenuto i giornalisti col fiato sospeso il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, che aveva convocato una conferenza stampa per la formalizzazione delle dimissioni, ma ha parlato per la maggior parte del tempo dell’attività amministrativa su piazza del Mercato. Solo in coda di conferenza un breve intervento per confermare le dimissioni, pur nella speranza di ricomporre una nuova maggioranza, con appelli più o meno diretti alla comunità politica locale.

Gabriele De Angelis conferma le dimissioni, «ma c’è ancora spazio per ricomporre una nuova maggioranza».

«Come preannunciato, – ha dichiarato il sindaco – ho ritenuto opportuno portare a termine alcune cose importanti e oggi posso ritenere conclusa questa parte di attività amministrativa. Ho formalizzato le dimissioni questa mattina presto e adesso inizierà un periodo di 20 giorni per verificare se è possibile ricomporre un quadro di tipo politico finalizzato a continuare l’attività amministrativa. Ad oggi, la maggioranza non esiste più a causa di una sentenza che ci impone di ricomporre una maggioranza diversa».

20 giorni per le trattative.

«Non posso esimermi dal rispettodella sentenza del Consiglio di Stato – ha aggiunto De Angelis – ma sono arrivare molte segnalazioni da componenti e rappresentanti di tutta la città e associazioni, che chiedono al sindaco senso di responsabilità. Avezzano rappresenta un elemento spinta per tutta l’economia marsicana e 14 mesi di amministrazione commissariale possono rappresentare un momento di difficoltà. Per questo non potevo non rassegnare le dimissioni, ma abbiamo ancora un piccolo spazio di confronto».

L’appello al senso di responsabilità.

Il sindaco di Avezzano chiede ha chiesto alle forze politiche di rappresentare senso di responsabilità alto e un modello politico di elevato profilo «per dimostrare alla città, anche a seguito dei recenti risultati elettorali, che la politica di Avezzano non è legata a logiche vecchie, ma ha a cuore le sorti della città. Ce la metteremo tutta per cercare un punto di incontro per l’ancoraggio a un progetto a vantaggio città». Gli incontri, però, si terranno solo in Comune, ha precisato De Angelis: «No a incontri segreti, nelle cantine o nei bar, ma dentro al Comune, insieme al Presidente Consiglio, al capo gabinetto,  ai consiglieri. Siamo disposti a confrontarci sul progetto di sviluppo della città». Infine i ringraziamenti alla Giunta, sciolta qualche giorno fa.

Il nuovo ottimismo di De Angelis.

Fino a qualche giorno fa De Angelis riteneva improbabile la ricostruzione di un quadro politico per la formazione di una nuova maggioranza. Anche dopo il patto con i candidati del centrodestra alle politiche, tra cui i rappresentanti di Lega e Noi con l’Italia – Udc, il sindaco non sembrava ottimista. Adesso il quadro sembra essere cambiato. Le dimissioni ci sono, ma l’atteggiamento appare più possibilista. La conferenza stampa di oggi probabilmente è servita a lanciare qualche messaggio in più. Dal programma intoccabile del mandato elettorale il sindaco De Angelis ha detto di voler lavorare a un progetto attorno a cui formare una nuova maggioranza. Insomma, i margini di trattativa si ampliano, probabilmente con l’orizzonte di nuove alleanze presumibilmente pronte dietro l’angolo.

X